The Briggs: Come All You Madmen

The Briggs portano una ventata di freschezza con il punk rock allegro e graffiante del loro quarto album, Come All You Madmen. Con ospiti d'eccezione

The Briggs

Come All You Madmen

(Cd, SideOneDummyRecords, 2008)

punk-rock

_______________
Si apre con uno strampalato inno Come All You Madmen, l’ultimo lavoro dei losangelini Briggs.
Inno che suona come un richiamo a sospendere le regole dell’ordinario, ad abbandonare per un attimo i folli ingranaggi della realtà per avventurarsi in questo album acido, amaramente ironico e nichilista (ma non troppo), e a lasciarsi trasportare dal loro suono fresco, spontaneo e corrosivo.

Un pugno di brani veloci ed immediati che non riescono a farsi dimenticare, che risuonano a lungo nella testa. I contenuti spesso amari e critici dei pezzi non sovrastano l’atmosfera frizzante e allegra che domina il primo ascolto dell’album, ricordando a tratti la semplicità e la sana rabbia estroversa e costruttiva di band come Rancid o persino Clash.

Come All You Madmen si apprezza per molti motivi, per la sua genuinità, per l’ironia aspra dei testi, a cominciare dalla introduttiva Madmen, per l’equilibrio tra ruvidezza e orecchiabilità che lo rende perfetto per tenere lontano la malinconia di una giornata grigia. Si apprezza anche per i brani più cupi e taglienti come Charge Into The Sun, The Ship Is Now Sinking o per i momenti più melodici, come Oblivion e in misura maggiore il drammatico mormorio di Final Words e l’agrodolce e corposo crescendo di Molly.

Nati nel 2001, i fratelli Jason e Joey LaRocca, Chris Arredondo e Ryan D. Roberts, in arte The Briggs, sono al loro quarto album e vantano un lungo curriculum di esibizioni live con band come Dropkick Murphys, Bad Religion e Flogging Molly.
E alcuni nomi noti della scena punk rock statunitense compaiono anche tra le collaborazioni nel loro nuovo lavoro: ad esempio le voci di Ken Casey dei Dropkick Murphys e di Dicky Barret dei Mighty Mighty Bosstones (rispettivamente in Madmen e Charge Into The Sun), e la chitarra di Brian Baker (Bad Religion).

Gli ultimi articoli di Miranda Saccaro

Condivi sui social network:
Miranda Saccaro
Miranda Saccaro
Articoli: 176