Roger O’Donnell: recensione di 7 Different Words For Love

7 Different Words For Love, sette diverse parole per amore. Roger O'Donnell (tastierista dei Cure) firma la straordinaria soundtrack del film Sam & Kate.

Roger O’Donnell

7 Different Words For Love

(99X/10)

soundtrack

_______________

“Nel marzo 2022 ho conosciuto un restauratore di pianoforti ed ho deciso di far riparare il mio Steinway, è stato mio per più di 20 anni e ha sempre avuto bisogno di amore ed attenzione. Bill è venuto a casa mia e abbiamo iniziato a parlare di pianoforti e tastiere, mi ha chiesto se avessi sentito parlare degli Una Corda, stava pensando di realizzarne uno e mi ha chiesto se fossi interessato a provarlo. Mi sono subito innamorato dello strumento, qualcosa nel suo suono percussivo ma fragile me lo ha fatto suonare in un certo modo, tra arpeggi e temi ripetitivi… ho chiuso con 7 canzoni e un titolo “7 Different Words For Love”.

L’immenso Roger O’Donnell, pianista e tastierista inglese, conosciuto universalmente per la militanza nei Cure (ma prima era stato coi Thompson Twins e con i Psychedelic Furs), racconta così 7 Different Words For Love, il suo nuovo album nonché colonna sonora del film Sam & Kate, commedia americana scritta e diretta da Darren Le Gallo ed interpretata tra gli altri da Dustin Hoffman e Sissy Spacek.

Avete presente le congiunzioni astrali? Quelle che mettono in connessione i vari universi artistici e li convogliano in un percorso comune che spesso genera progetti unici e forse irripetibili, quel momento insomma in cui tutto sembra coincidere in maniera perfetta.

Questa sorta di ideale convergenza accade proprio quando Orian Williams ed il regista Darren Le Gallo propongono a Roger O’Donnell di comporre la colonna sonora di Sam & Kate, la scintilla scocca con Two, la traccia preferita di O’Donnell.

“Inizialmente” scrive Roger “pensavo che avrei dovuto incastrare le 7 canzoni nei punti cardine del film ma mi sbagliavo e ho finito per scrivere circa 50 nuovi pezzi usando la stessa tavolozza di pianoforte, Una Corda, harmonium e violoncello. In alcuni momenti è stata un’esperienza super frustrante e ho rischiato di mollare diverse volte. Tuttavia, ho perseverato, la mia relazione con Darren è sbocciata a livello musicale e personale, alla fine è venuto nel mio studio con Orian e abbiamo chiuso la colonna sonora in un paio di giorni (un successo notturno che ha richiesto 5 mesi di lavoro)”.

Il disco, mixato da Paul “Corky” Corkett, uscito al momento solo in versione digitale, vedrà nuova luce a dicembre quando è prevista la pubblicazione di una stampa artistica in limited edition firmata dall’artista con Ian Wright, amico della scuola d’arte.

Per commentare una soundtrack sarebbe quantomeno logico associare la musica alle immagini di riferimento, ma la straordinaria poetica di 7 Different Words For Love affascina e seduce senza bisogno di concetti visivi, basta chiudere gli occhi e lasciarsi trasportare da queste sette tracce, interamente strumentali e intitolate (tranne l’ultima) con numeri progressivi, capaci di proiettare chi ascolta in una dimensione parallela fatta di soavità e struggimento.

Quali potrebbero essere le sette diverse parole per descrivere un unico sentimento? Quali saranno mai state quelle alle quali pensava Roger durante la stesura? Difficile da immaginare ma credo che alla fine ciascuno di noi debba trovare nella musica una chiave di lettura del tutto personale, talmente intima da risultare indiscutibile.

Il fluido magico di questo disco terribilmente intenso e romantico ha fatto in modo che io trovassi le mie senza alcun tipo di esitazione; turbamento (Five), tenerezza (One), attesa (Three), armonia (Two), passione (Four), estasi (Six), struggimento (Seven) ed infine abbandono (One Last Word).

Una Corda, harmonium e il sublime violoncello di Miriam Wakeling per un disco toccante, splendida colonna sonora di un film, ma anche di una storia d’amore nella quale è facile riconoscersi e inevitabilmente annegare.

Il talento di Roger O’Donnell è al di fuori di ogni ragionevole dubbio, ma la sua scrittura in questo caso supera ogni aspettativa, corre sotto pelle e si insinua nel profondo lasciando una traccia indelebile. Se volete farvi un regalo lasciatevi prendere per mano ed abbandonatevi all’ascolto di 7 Different Words For Love, una delicatissima circumnavigazione attorno al pianeta amore.

https://www.rogerodonnell.com/

Gli ultimi articoli di Elisabetta Laurini

Condivi sui social network:
Elisabetta Laurini
Elisabetta Laurini
Articoli: 89