Youarehere: Primavera

Siete alla ricerca del beat giusto? I Youarehere fanno al caso vostro. Il loro nuovo ep, Primavera, porta alla ribalta il beat in tutte le sue forme, unito alla voce e al synt
Condivi sui social network:

Youarehere

Primavera

(Ep, Bomba dischi)

electro, ambient

________________

Youarehere- PrimaveraA distanza di due anni dal loro cd d’esordio, i Youarehere tornano con Primavera un ep di sei tracce, una sorta di ‘antipasto’ in vista del nuovo lavoro in via di completamento. Il trio romano formatosi nel 2011 punta sorprendere e risvegliare l’ascoltatore, da qui il titolo Primavera, con un lavoro che punta molto sulla musica elettronica ma soprattutto sul beat. Beat o battito, di qualsiasi tipo che va dalle percussioni al beat mixato delle mani, tanto che alla fine ti entra nella testa e non ti lascia più.

Si parte con la melodica e onirica Rest costruita con un inizio ripetitivo giocato sul synt e voce che ti rapisce, prima del beat in crescendo sul finale. Per certi versi con questa traccia il trio romano si avvicina molto alle sonorità degli M83.

Decisamente vira più sull’elettronica December, in un mix di suoni e beat fusi con la voce.

About me è un’ossessiva e ripetitiva track beating, in cui manca l’elemento vocale.

Metaphysical è un buon compromesso tra synt, voce e battiti mixati insieme, che strizza anche un pò l’occhio all’hip-hop.

Più ipnotica 1994 in cui la voce assume il ruolo da protagonista nel bel mezzo del synt e di tanti beat.

Primavera è un azzeccato crescendo di percussioni, un elemento di rottura, a cui si unisce la voce.

Sicuramente di notevole interesse questa riproposizione del battito in tutte le sue possibili forme e varianti, ma alla lunga i Youarehere tendono ad appiattirsi troppo su questo aspetto, tralasciando anche altre sonorità e melodie per certi versi affascinanti, come quelle emerse in Rest, o sperimentando troppo poco, come invece avviene in Primavera. Si intravedono comunque elementi interessanti anche se un pizzico di sperimentazione in più non guasterebbe.

Gli ultimi articoli di Matteo Valeri

Condivi sui social network:
Default image
Matteo Valeri
Articles: 50