Titor: L’ultimo

Condivi sui social network:

Titor

L’ultimo

(INRI)

hardcore

_______________

Titor- L'ultimoI Titor ci riprovano: dopo 4 anni di silenzio esce il loro nuovo album intitolato L’ultimo. Gli anni passano ma la band torinese non sposta di molto i paletti dell’impasto di hardcore/hard rock/heavy metal già ascoltato nell’ultimo Titor Is Back.

Le chitarre abrasive accoppiate al canto rabbioso di Sabino Pace (che nel frattempo si è trasferito in Francia) compongono i 9 brani di questo nuova fatica dei Titor.

Chitarre pesanti alla Black Sabbath in AL. D. LA., intrecci alla Fugazi in Novecentonovantanove fanno da sfondo alle solite tematiche trattate dal gruppo irriverente e provocatorio composto dai 4 musicisti torinesi.

La potenza sonora degli MC5 fa capolino in GloriaDue, la violenza punk dei Sex Pistols in Forse Oggi, il caos hardcore dei Fugazi ne Gli Anni Della Voglia Di Morire, rendono i Titor più che un gruppo “originale”, un gruppo che omaggia così tanto le influenze al punto da essere in un certo senso irriconoscibile: in quasi ogni brano si possono scorgere riff già sentiti, attitudini derivative, passaggi caratteristici di questa o di quell’altra band.

La domanda alla fine è questa: cosa mettono di personale i Titor nelle loro canzoni? Cosa c’è di originale nei loro album? Quale elemento permettere di distinguere la band torinese dalle band citate nei brani?

Gli ultimi articoli di Alessio Morrone

Condivi sui social network:
,