So Does Your Mother: Neighbours

So Does Your Mother

Neighbours

(autoproduzione)

progressive rock, funk

_____________

So Does Your Mother NeighboursI So Does Your Mother sono un’eclettica band della capitale formatasi nel 2009 e composta da ben dieci elementi: Lorenzo Sidoti, Vladimiro Sbacco, Gian Maria Camponeschi, Alessio Zappa, Francesco Antonini, Letizia Lenzi, Carmine Di Lauro, Francesca Faraglia, Domitilla Masi e Maria Onori.

Tanti artisti, praticamente una mini-orchestra, per una musica altrettanto grande ed evoluta che non si è accontentata di fermarsi al semplice rock bensì ha scelto di accogliere molteplici contaminazioni che vanno dal progressive al jazz passando per il funk, l’elettronica e virando imprevedibilmente sulla dance.

Una miscela esplosiva, resa ancor più infiammabile grazie a liriche pregne di ironia e sarcasmo, che viene messa in scena attraverso variazioni e virtuosismi musicali i quali risentono moltissimo dello sterminato lascito artistico di Frank Zappa; forse non è un caso che Neighbours veda la prestigiosa collaborazione di Ike “Stucco Homes” Willis, figura fondamentale nella storia del rock progressivo nonché cantante e chitarrista a lungo al servizio del poliedrico geniaccio di Baltimora.

Neighbours (traducibile in “Vicini”) soddisfa il desiderio della band capitolina di aprirsi e rivelarsi al mondo come un vicinato a primavera, dopo un lungo inverno in letargo passato a finestre chiuse. Ogni aspetto della vita quotidiana ha così la possibilità di essere sviscerato e messo in musica (o dovremmo dire in scena..), il tutto descritto attraverso un linguaggio accattivante e arricchito da un ritmo frenetico e scatenato che rende gli otto pezzi complessivi una pura bomba ad orologeria.

Questa dance prog incendiaria che descrive la passione dei SDYM per le mamme è attualmente disponibile in tutti i principali digital stores, in streaming e anche in alcuni negozi di dischi della Capitale, come l’Elastic Rock.

 

Gli ultimi articoli di Maria Carola Leone

Condivi sui social network:
, ,

About Maria Carola Leone

View all posts by Maria Carola Leone →