Linea 77: La Speranza è una Trappola

Condivi sui social network:

Linea 77

La Speranza è una Trappola

(Digital Download, INRI)

rap core

_______________

Linea 77- La Speranza è una TrappolaCambio di line-up per i più duri e puri della scena crossover italiana. Dai Linea 77 è fuoriuscito Emo (Emiliano), Dade ha lasciato il basso e s’alterna al microfono col veterano Nitto, s’è aggiunta una seconda chitarra e un nuovo bassista.

La Speranza è una Trappola, citazione da Monicelli, è probabilmente l’album più diretto dei Linea 77. O almeno come non lo era da tempo. E in questo si sente la mancanza di Emiliano, probabilmente il responsabile della svolta introspettiva e criptica di 10, album di cui i “nostri” non sono mai stati pienamente soddisfatti (e manco i fans).

Cosa cambia con questo nuovo lavoro? Tutto. O niente. In primo luogo i Linea 77 sono ben consci che la formula-album (di fatto lasciata più o meno a sé stessa dalle case discografiche) ha fatto il suo tempo. E allora la formula è quella dell’Ep, 5/6 pezzi (a seconda delle edizioni, di cui il formato fisico è in arrivo il 4 febbraio). E poi via libera a intromissioni di arrangiamenti di archi (timidi ma efficaci), ma soprattutto si intromettono gli LNRipley, collettivo electro-d’n’b che infetta di elettronica e ritmiche spezzate l’altrimenti collaudata miscela crossover/rap-core dei Linea.

I Linea 77 del 2013 sono assolutamente riconoscibili nello sparare canzoni come fucilate (e mica sempre a salve!), ma allo stesso tempo rinfrescano la loro formula musicale per renderla coerente con le nuove mode. Il risultato? Da ascoltare a tutto volume e da cantare a squarciagola nei concerti che stanno (ancora una volta) per infuocare la Penisola.

Gli ultimi articoli di Massimo Garofalo

Condivi sui social network:
,

About Massimo Garofalo

Critico cinematografico, sul finire degli anni '90 sono passato a scrivere di musica su mensili di hi-fi, prima di fondare una webzine (defunta) dedicata al post-rock e all'isolazionismo. Ex caporedattore musica e spettacoli di Caltanet.it (parte web di Messaggero, Mattino e Leggo), ex collaboratore di Leggo, il 4 ottobre 2002 ho presentato al cyberspazio RockShock. Parola d'ordine: curiosità. Musica preferita: dal vivo, ben suonata e ad altissimo volume (anche un buon lightshow non guasta)
View all posts by Massimo Garofalo →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.