Le Pinne: Avete vinto voi

Il duo Le Pinne rallegrano e inebriano con Avete vinto voi, un album fuori dagli schemi nel quale si abbandonano (solo in apparenza) a un obnubilante nulla

Le Pinne

Avete vinto voi

(Cd, Costello’s Records)

Pop

_______________ 

Avete Vinto VoiLe Pinne nascono da un’idea di Irene Maggi e Simona Severini, due entità distinte che si sono fuse (perfettamente, direi) per dare alle stampe Avete vinto voi, secondo lavoro in studio di questo duo milanese, che “preferisce arrendersi e ridere di tutto questo comodo, triste, costoso e seducente nulla”. Due che non si prendono troppo sul serio, per fortuna, ma che non lasciano niente al caso quando si tratta di fare musica.

Avete vinto voi è un album originale, interamente cantato e suonato da Simona e Irene (rispettivamente alla chitarra e alle tastiere) e prodotto da Chris Costa, terza Pinna al synth. Il tappeto musicale è per lo più estremamente essenziale: la chitarra è un sottofondo onnipresente che, con la complicità del synth, strizza l’occhio agli anni ’80 dando vita a un elettro-pop di matrice vintage, dai suoni embrionali e dilatati.

I testi convincono e colpiscono, perché dicono (e tanto) senza voler dire, ricorrendo a un’ironia sottile e arguta. Le parole sfuggono alle leggi della metrica, in bilico sul confine tra teatro e canzone, come se l’album fosse una sorta di café-concert dove canzone dopo canzone va in scena tutta la sfavillante vacuità della nostra Belle époque.

Le Pinne sono artiste con la A maiuscola, capaci di giocare non solo con gli strumenti, ma anche con la voce e ancor di più con le parole, il loro peso e il loro valore. Sufficientemente pazze da sapere che saranno destinate all’incomprensione, o piuttosto, a una comprensione limitata, ma da continuare sulla loro strada senza il minimo segno di cedimento.

Gli ultimi articoli di Simona Fusetta

Condivi sui social network:
Simona Fusetta
Simona Fusetta
Articoli: 332