Francesco Di Bella: Nuova Gianturco

Condivi sui social network:

Francesco Di Bella

Nuova Gianturco

(La Canzonetta Record)

canzone d’autore, canzone napoletana, indie

_______________

 

francesco-di-bella-nuova-gianturcoImmaginate di essere a Napoli, nei pressi della Stazione Centrale, crocevia culturale, luogo dove si incontrano viaggiatori, gente comune ma anche persone emarginate. È qui che nasce e prende ispirazione Nuova Gianturco, il primo disco da solista di Francesco Di Bella, ex leader dei 24 Grana.

Un sogno disilluso: è questo che ci raccontano le dieci tracce che compongono questo lavoro, sogni dei cittadini napoletani, di artisti e di gente esclusa dalla società che è andata ad occupare una periferia della città che un tempo poteva essere intesa come luogo di rinascita e che invece si è rivelata una mera illusione. Ma è proprio in questo luogo di perdizione che nascono i testi di Di Bella, ispirati dalla vita quotidiana della gente comune.

Speranza e sconfitta guidano i dieci pezzi dell’album, che vanta una vasta collaborazione con artisti della scena napoletana e non: da Eugenio Bennato ai 99 Posse, da Carlo D’Angiò a Neffa, Dario Sansone e Claudio ‘’Gnut’’ Domestico, oltre a Daniele Sinigallia che oltre a far parte della sua banda di musicisti, ne ha curato anche la produzione.

Il titolo dell’album è ripreso dalla canzone che lo apre, ovvero Nuova Gianturco, che racconta le disillusioni del quartiere nella periferia di Napoli e che guida tutti gli altri nove pezzi. Tutti inediti, tranne Briganti se more, canzone di Eugenio Bennato e Carlo D’Angiò, il cui testo rispetta il filone intrapreso da Di Bella ma che rappresenta l’ammirazione e il rispetto dell’artista stesso verso la canzone tradizionale napoletana. Tre Nummarielle è però il primo singolo estratto dall’album di cui è uscito anche il videoclip e parla della speranza di una vincita al lotto per offrire una vita migliore alla persona che ama.

Dopo l’uscita dai 24 Grana, Di Bella si è cimentato in questo nuovo progetto che apporta una ventata di novità alla scena indie della canzone napoletana, soprattutto per quanto riguarda le sonorità e la melodica che si avvicinano alle ultime tendenze cantautorali del panorama italiano, senza però rinunciare alle origini della canzone napoletana.

 

Gli ultimi articoli di Laura Cirilli

Condivi sui social network:
, , , ,