En Roco : Spigoli

Acustici e non invadenti, gli En Roco presentano un album di brani soffusi, avvolgenti e confidenziali

En Roco

Spigoli

(Cd, Fosbury Records)

indie pop

________________

en_roco_spigoliI genovesi En Roco danno vita al loro terzo album a 9 anni dal loro esordio musicale, un disco prevalentemente composto da un tappeto acustico delle chitarre su cui si riversa la voce lineare, utilizzata nelle modalità espressive il più pacatamente possibile, ma parallela alle trame sonore degli undici brani presenti.

Spigoli non è un album di sperimentazione musicale, sonorità barocche o rotture creative della forma – canzone. Semmai è un disco preponderante di poesia stabile nei suoi testi ermetici, che va raccontata attraverso uno stile d’atmosfera soffusa.

Una sincera emotività prende forma nella scrittura semplice ma spontanea, cullando l’ascoltatore in un’atmosfera distesa e malinconica attraverso toni posati di canzoni come L’immagine di me, Pelle e ossa, l’opener Amica Mia e arpeggi suadenti in La dignità e Gli Entusiasti.

Al disco partecipano alcuni amici tra cui Mario Pigozzo Favero dei Valentina Dorme in Amica Mia e Richard Colburn, batterista dei Belle & Sebastian, che contribuisce alla realizzazione della quinta traccia, Come una sorpresa, con la violinista Cecilia Seminara, uscita dalla band, che ha contribuito alla realizzazione di due brani del disco.

Il cantato alla lunga risulta un po’ monotono anche per la non straordinaria versatilità vocale e lo stile non sembra intriso di elementi molto originali, sebbene è da riconoscere una buona capacità di arrangiamento, insieme alle piacevoli sonorità più impetuose nelle ultime due tracce del disco, Quello che non cerchi più e Rompicapo, che fanno di Spigoli una prova intensa, umile e sincera.

Disco in streaming: http://enroco.bandcamp.com/

Sito web: http://www.enroco.it/

Gli ultimi articoli di Luca Paisiello

Condivi sui social network:
Default image
Luca Paisiello
Articles: 437
Available for Amazon Prime