Pernice Brothers: Goodbye, Killer

Musica e letteratura sono un classico connubio della cultra americana, ed i Fratelli Pernice ne sono degli ottimi rappresenti

Pernice Brothers

Goodbye, Killer

(Cd, Ashmont Records)

pop, country, folk

[starreview tpl=16]

________________

pernice brothers recensione cdJoe Pernice è uno che sa fare un po’ di tutto, sopratutto scrivere, che si tratti di canzoni o di romanzi, la penna è sempre pronta.  Negli utlimi 15 anni ha prodotto molto, sotto vari nomi (Scud Mountain Boys, Chappaquiddik Skyline) e solo ultimamente ha deciso di utilizzare esclusivamente il marchio di fabbrica Pernice Brothers.

Goodbye, Killer è un bel disco, dove si sente che la scrittura è ragionata, non c’è niente di impulsivo, forse è questo che lo rende un po’ noioso: è tutto liscio, perfetto nei tempi, i generi sono sapientemente alternati, dal pop iniziale (Bechamel) al rock di vago sapore indie (Jacqueline Susann) per passare al country/pop (We Love the Stage) e tornare a suoni un po’ più rock da Boss (Something for You) e così via, alternando col pop, fino a chiudere con del country quasi puro.

Un bel disco. Un bel disco che però si perde nel Mare Magno della musica prodotta nel XXI secolo, con il pubblico che ha bisogno di sentire sempre cose nuove. Forse il disco lo compreranno molti, lo spero sinceramente, ma quasi sicuramente saranno tutti fan della prima ora dei Pernice Brothers.

Gli ultimi articoli di Antonio Viscido

Condivi sui social network:
Default image
Antonio Viscido
Articles: 101