News For Lulu: recensione di Ready For What

Con la nuova release Ready For What, la band pavese News For Lulu riporta a galla malinconiche atmosfere disco-sax dal sapore esotico e vintage.

News For Lulu

Ready For What

(Street Hassle Records)

elettro rock, jazz fusion, aperi-sushi, chill out, R&B, soul, funk, yacht wave, giappo wave, synth

_______________

NewsForLulu_ReadyForWhat_recensioneA sette anni di distanza dalla pubblicazione del precedente album Circles, e a quindici dall’uscita dell’album d’esordio, la band pavese News For Lulu manda alle stampe il suo nuovo (quarto) disco intitolato Ready For What, prodotto insieme a Luca Bergomi alias Dumbo Gets Mad, edito per Street Hassle Records e anticipato dai singoli Rooms e Could Be You.

Le nove tracce di Ready For What si snodano, nella loro ingenua ridondanza, attraverso le frizzanti movenze beat dell’elettronica soft, tra vocalità seducenti, vellutate e balsamiche e quei riverberi sgargianti del funk R&B dalle suggestive e catchy inclinazioni oriented pop, conferendo all’intera release un profumo estivo “easy listening” dal respiro internazionale.

Un caleidoscopio sonoro e dandy in grado di regalare momenti veramente distesi e accattivanti, con il quale il quartetto News For Lulu (Umberto Provenzani, Matteo Baldrighi, Nicola Crivelli ed Andrea Girelli) riportano a galla e accarezzano quella nostalgica spensieratezza retrò alla Simply Red, Donald Fagen, Metronomy e Badbadnotgood, ormeggiando, di tanto in tanto, sulle rive soul-mediterranee e squisitamente decadenti di certo cantautorato tricolore anni ’70.

 

Lo scenario di Ready For What è, dunque, il seguente; immaginate di trovarvi a bordo di uno yacht, al largo, nel mezzo del mar Mediterraneo, col vostro bel costume kitsch addosso, a godervi la tiepida brezza di scirocco di una giornata di fine estate, nell’ora di un aperitivo a base di sushi e prosecco, avvolti e cullati dalla rotondità delle pulsazioni gommose dei sintetizzatori e dalle sognanti e lussuose atmosfere disco-sax che fanno da collante epidermico e fluido tra le malinconiche fragranze sonore di un tempo (magari quelle patinate e cool dell’italo disco anni Ottanta) e quel tiro dancefloor un po’ da fighetti dal sapore esotico che finisce per bagnarsi in onde fusion sensuali e latineggianti, mescolate con equilibrio all’intimismo congenito della tradizione giappo-wave e chill out.

https://www.facebook.com/newsforlulu

Gli ultimi articoli di Andrea Musumeci

Condivi sui social network:
Default image
Andrea Musumeci
Articles: 128
Available for Amazon Prime