Mercevivo: Imbarcoimmediatoin7minuti

Condivi sui social network:

Mercevivo

Imbarcoimmediatoin7minuti

(Cd, Nagual Rec./Nomadism, 2008)

rock d’autore

_______________

Presenti nel panorama musicale torinese da appena due anni, ma provenienti da differenti gruppi cittadini, i quattro componenti dei Mercevivo dopo un Ep autoprodotto, la partecipazione ad Arezzo Wave, Stati Generali del Rock Piemonte e Spaziale 2007, più diverse condivisioni di palco con realtà quali Ulan Bator e Paolo Benvegnù, esordiscono ufficialmente con questo primo disco.

Grazie alla collaborazione di Marco Milanesio (Perturbazione) le architetture musicali di questo disco appaiono intricate con un growl perforante e mulinante fin dalla prima traccia, Rimani, e già dalla seconda Livida si dà vita ad aperture melodiche di notevole impatto, con chitarre sparate e il sassofono impetuoso di Eros Giuggia. La voce di Lukasz Mrozinski personalmente mi convince quando sferza audace in brani come questo, mentre nelle successive tracce risulta poco trascinante.

Tuttavia la qualità della musica composta dalla band si distingue fuori dal comune, basta accostare l’orecchio a brani come Immagina e Ona per comprendere il lavoro di fine arrangiamento sfruttato pienamente dalle qualità musicali dei componenti della band, che conciliano una certa aggressività passionale con i lirismi irruenti che offrono una matura scansione ritmica ai diversi pezzi del disco.

Su nove pezzi troviamo due strumentali, un terzo quasi con atmosfere alla CSI: i Mercevivo sono una interessante promessa discografica in grado di introdurre una certa varietà sonora all’interno delle proprie composizioni, capaci di trasmettere emozioni suggestive in chiaroscuri musicali raffinati.

Gli ultimi articoli di Luca Paisiello

Condivi sui social network:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.