Memories Lab: Stronger Than Hate

Condivi sui social network:

Memories Lab

Stronger Than Hate

(Cd, Imago Sound)

progressive metal

_______________

memorieslabRicchissimo di sfumature e senza autocompiacimento, Stronger Than Hate si presenta con un impianto solido e intenso. Pur presentando una gamma di influenze abbastanza evidenti, riesce ad essere genuino ed avvincente, curatissimo nei dettagli. Ascoltare ciascuna delle dieci tracce dell’album significa guardare in un caleidoscopio che amplifica e percorre tutte le direzioni ipotizzabili; nonostante questo fatto, che al primo impatto lascia un po’ smarriti, ci si rende presto conto che il disegno d’insieme non è mai perso di vista.

E’ Epilogue (A New Beginning) a tendere una mano spettrale e a guidare nell’impervio cammino disegnato dall’album. Il suo cuore cupo ma anche piacevolmente melodico sarà una parte fondamentale e ricorrente anche delle successive tracce, mentre un gelido carillon (che sembra più che altro distribuire stilettate) prepara al tuffo nel diabolico e fragoroso Hydra.

Con Just Excuses e Final Day si ha un’ alternanza di momenti eterei, quasi da fiaba e accenti monumentali, lugubri, deflagranti.

The Iron Bridge è uno dei pezzi più aggressivi dell’album, caratterizzato da un ampio dispiegamento di sapienza tecnica e da picchi melodrammatici. E se la title-track ha un che di flebile, ovattato e distorto, si torna a sonorità più aspre e determinate con I Decided To Walk e Turning The Page.

E poi si arriva, direi quasi a malincuore, alla conclusione con il tono affilato e rilassato della bella ballata Serendipity.

A firmare l’album i Memories Lab, quintetto messinese attivo dal 2001, e noto per l’attività di cover band dei Dream Theater (che è già impresa ambiziosa), tre Ep che hanno riscosso un discreto successo, e la partecipazione a diversi festival. Stronger Than Hate è il loro primo full length, masterizzato da Jens Bogren (già collaboratore di band come Opeth, Amon Amarth, Symphony X e molti altri) e disponibile in download gratuito su Jamendo. La band aderisce infatti all’iniziativa Fronte Popolare della Musica ed ha edito il proprio lavoro sotto licenza CCPL (Creative Commons Public License) per la giovane etichetta, anche questa messinese, Imago Sound.

www.memorieslab.it

www.myspace.com/memorieslab

Gli ultimi articoli di Miranda Saccaro

Condivi sui social network:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.