Le canzoni dei Doors

I Doors disco per disco, canzone per canzone. La band di Jim Morrison è raccontata così, attraverso la sua arte, in questo libro di Giulio Nannini

Giulio Nannini

Le canzoni dei Doors

(Libro, Editori Riuniti, 2004)


_______________

Fenomeno a parte del panorama musicale americano, non appartanenti all’area hippie e non aventi nulla a che fare con la prima british invasion (quella dei Beatles e degli Stones), i Doors sono diventati ben presto un mito grazie ad un miscela di blues, folk, poesia, sessualità esplicita e spiritualità, il tutto raddoppiato nei concerti dal vivo, in cui Jim Morrison faceva da vero mattatore e grazie ai quali divenne ben presto un vero e proprio divo.

Quest’agile volume di rappresenta una fondamentale analisi discografica dei Doors e di ogni canzone racconta la genesi e aneddoti curiosi e spesso inediti.

Il “valore aggiunto” dell’opera di Nannini consiste nell’analisi completa anche delle tantissime rarità sparpagliate in raccolte, b-sides e bootleg.

Dei brani più importanti è inoltre riportato il testo integrale e la sua traduzione italiana.

Gli ultimi articoli di Massimo Garofalo

Condivi sui social network:
Default image
Massimo Garofalo
Critico cinematografico, sul finire degli anni '90 sono passato a scrivere di musica su mensili di hi-fi, prima di fondare una webzine (defunta) dedicata al post-rock e all'isolazionismo. Ex caporedattore musica e spettacoli di Caltanet.it (parte web di Messaggero, Mattino e Leggo), ex collaboratore di Leggo, il 4 ottobre 2002 ho presentato al cyberspazio RockShock. Parola d'ordine: curiosità. Musica preferita: dal vivo, ben suonata e ad altissimo volume (anche un buon lightshow non guasta)
Articles: 639
Available for Amazon Prime