Le Braghe Corte: Another ball in the hole

Condivi sui social network:

Le Braghe Corte

Another ball in the hole

(Cd, Alternative/Venus, 2003)

ska-rock

7,5/10

Dedicato con sincera passione al biliardo, l’esordio de Le Braghe Corte è di quelli che non passa certo inosservato.

Autori di una divertissima ed esplosiva miscela di ska e rock, i nostri vanno ad affollare una scena già abbastanza inflazionata. E invece sono gli altri a dover paura de LBC, dato che questi ragazzi danno parecchi filo da torcere anche a molti veterani della scena.

Il cantanto è diviso tra l’inglese e l’italiano, chitarra, basso e batteria sono impegnati in riff freschi e ritmi rock in grado di far saltare in aria chiunque, mentre i fiati innestano i tipici sussulti ska in canzoni dall’appeal melodico contagioso.

Le Brage Corte riescono così nel miracolo di fondere all’interno dello stesso album punk, rock e ska, senza però farne una marmellata (come nello ska-core), ma salvaguardando l’integrità dei singoli elementi, che miracolosamente convivono in 14 gioielli pronti ad infiammare l’estate di ogni buon appassionato di rock (pardon, di ska, … ehm … di punk) che si rispetti.

Gli ultimi articoli di Massimo Garofalo

Condivi sui social network:

About Massimo Garofalo

Critico cinematografico, sul finire degli anni '90 sono passato a scrivere di musica su mensili di hi-fi, prima di fondare una webzine (defunta) dedicata al post-rock e all'isolazionismo. Ex caporedattore musica e spettacoli di Caltanet.it (parte web di Messaggero, Mattino e Leggo), ex collaboratore di Leggo, il 4 ottobre 2002 ho presentato al cyberspazio RockShock. Parola d'ordine: curiosità. Musica preferita: dal vivo, ben suonata e ad altissimo volume (anche un buon lightshow non guasta)
View all posts by Massimo Garofalo →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.