Hasta La Vista Social Club: Melt

Se vi dico Hasta La Vista Social Club e pensate alle calde notti di Cuba siete proprio fuori strada. Qui c’è di mezzo dell’onesto punk…proveniente dalla Finlandia. Melt è uscito, e racchiude 9 anni di vita on the road

Hasta La Vista Social Club

Melt

(Secret Entertainment Records)

punk rock

_________________

Hasta La Vista Social Club- MeltPunk rock dalla Finlandia. Vi sembra una buona idea? Certo che sì!

Hasta La Vista Social Club non è certo un nome che fa pensare subito al punk, almeno a me ha riportato alla mente i vecchietti arzilli di L’Avana che hanno avuto successo qualche anno fa.

Il nome nasconde quattro ragazzi di Kiuruvesi, che si muovono sicuri senza alcun senso d’inferiorità: con i Social Distortion nel cuore sfornano questo quarto album intitolato Melt, che vi divertirà parecchio.

C’è del classico e della contaminazione: se da un lato essi sembrano saldamente legati al punk delle origini, dall’altro i giri hard rock delle chitarre faranno esclamare ai meno appassionati del genere “Ah, però!”

In brani come No Rules e Cry For Innocence troverete questa capacità di dare maggiore respiro alle canzoni.

Certo, ci sono i soliti cori alcolici, che hanno quel sapore ottuso da stadio, ma che sicuramente piacciono al giusto target.

Verso la fine dell’album arriva Lonely Again, per quando la sbornia diventa amore universale e viene voglia di farci scendere una lacrima.

La canzone asciutta, con un giro essenziale di armonica, ci sta come il proverbiale cacio sui maccheroni al decimo posto di questo piacevole full length.

Final Isolation rappresenta il finale col botto , per asciugarci le lacrime con la manica della camicia e fare l’ultimo giro di pogo. Dopo averci scosso il brano si apre con squarci di chitarra in odor di metal, quasi troppo introspettivi per dei goliardici punkettoni.

Si vede che è Melt il risultato di 9 anni on the road: incarna la perfetta scaletta di un concerto punk rock.

Ci sono contaminazioni in più punti dell’album, a dimostrazione di un personale punto di vista musicale.

Un ottima prova per dei musicisti che a vederli sembrano essere cresciuti in un pub inglese, ed invece vengono dalla fredda Finlandia.

 

Gli ultimi articoli di Dafne Perticarini

Condivi sui social network:
Default image
Dafne Perticarini
Articles: 93
Available for Amazon Prime