Frost: Experiments In Mass Appeal

Condivi sui social network:

Frost

Experiments In Mass Appeal

(CD, InsideOut)

progressive, metal, rock

_______________

frost_experimentsinmassappealFrost è un progetto progressive rock creato dal produttore e tastierista Jem Godfrey, che ha lavorato anche per altre band creando degli hit da classifica, come per gli Atomic Kitten e Ronan Keating, oltre ad aver ideato colonne sonore per la Walt Disney Films.

Il progetto si avvale di musicisti di qualità come John Mitchell, chitarrista degli Arena e Kino John Jowitt, bassista degli Arena ed IQ. Quindi classici gruppi inglesi di stampo neo-progressive melodici, ma il disco è invece di tutt’altra pasta: ci propone un suono massiccio e potente, un tentativo di rielaborare in chiave moderna il genere del rock progressivo.

Experiments in mass appeal apre con la title-track con un’introduzione acustica, per poi esplodere ed indicare quale sarà la via di tutto il disco: momenti di pausa ed improvvise esplosioni ed accelerazioni di ritmo.
Tutti i brani sono della durata di 6-7 minuti, quindi negli standard di un brano progressive, ad eccezione dell’ultima traccia, la più epica Wonderland, divisa in due movimenti.

Tecnicamente ineccepibile data la qualità dei musicisti, manca però qualcosa. Il disco risulta terribilmente “freddo” e distaccato. L’album tenta di miscelare le melodie di gruppi storici come Marillion, IQ e Arena a gruppi innovatori più recenti del genere, come Pain of Salvation e Porcupine Tree, ma senza coinvolgere l’ascoltatore.

Un progetto da rivedere, ma le basi per un prossimo lavoro più maturo e rifinito ci sono.
Un disco consigliato solo per gli appassionati del genere.

Gli ultimi articoli di Emiliano D_Alonzo

Condivi sui social network:
, ,

About Emiliano D_Alonzo

View all posts by Emiliano D_Alonzo →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.