Emanuele Via e Charlie T: la recensione di Resina

Condivi sui social network:

Emanuele Via & Charlie T

Resina

(Libellula Music)

neo-classica

________________

 

Emanuele Via & Charlie T Resina-recensioneUn atto di intimità; la rappresentazione sonora del legame tra l’anima e la terra, tra uomo e natura.

Tra le corde di Resina vive un velo persistente di delicatezza e intimità come fosse un filo che, nota dopo nota e composizione dopo composizione, lega il cuore dell’ascoltatore all’essenza più profonda dell’opera e di sé stesso.

Un album che suona come un elogio della vita vera e della lentezza, così come delle piccole cose e dei contatti primordiali, il quale senza usufruire di parole propone un messaggio limpido e una narrazione molto emozionante.

Resina è un cammino nel buio, il buio fuori e quello dentro; il buio dell’inconsapevolezza e quello prima della scoperta.

È un viaggio nella luce che cancella il dubbio e l’insicurezza e che fa nascere il giorno e l’armonia.

È anche il racconto del legame sensoriale e atavico con il sole e la luna, con l’acqua e le foglie, con i sentimenti e (ovviamente) con il legno, protagonista partecipante del disco.

Gli Emanuele Via & Charlie T si presentano con un insieme di brani di matrice classica concepiti ai tempi del pop, quindi con le conseguenti durate brevi e con un’immediatezza emotiva e melodica speciale.

Il profumo della semplicità avvolge le otto tracce che formano il lavoro, lontanissime dal concetto di banalità e dalla (quasi) inevitabile freddezza del digitale, in una ricetta autentica e sincera in grado di commuovere a più riprese.

Tra i passaggi più significativi della release bisogna indicare l’intensa nostalgia di Ginepro e la tristezza che lievemente si poggia sul fondo del cuore attraverso le note di Larice, oltre all’inquieta curiosità di Acero e Noce.

Insomma, Resina è un disco da ascoltare col cuore aperto e gli occhi chiusi, alla ricerca di un significato viscerale e soggettivo, e che mette in mostra la grande abilità e la prorompente sensibilità musicale (e non) degli Emanuele Via & Charlie T.

Gli ultimi articoli di Alberto Maccagno

Condivi sui social network:
,