Electric Campfire 2017: oggi, 6 settembre, si aprono le registrazioni per il festival elettronico

C’era una volta la Raster-Noton, oggi diventata Raster-Media.

È l’etichetta discografica, tra gli altri, di Alva Noto, ex borsista dell’Accademia di Cultura Tedesca di Roma. Carsten Nicolai, vero nome di Alva Noto, anche quest’anno per la decima volta raccoglie i suoi artisti attorno a un immenso desk nella suggestiva location romana per 4 ore di musica rigorosamente elettronica che infiammeranno il parco di Villa Massimo venerdì 8 settembre.

L’ingresso è gratuito, riservato alle prime 1.500 persone che ne faranno richiesta oggi, 6 settembre, a partire dalle ore 12 qui.

Ecco gli artisti in programma (ma altri se ne potranno aggiungere):

  • Alva Noto feat. Anne-james Chaton
  • Island People
  • Dasha Rush + Kyoka
  • Byetone + Ueno Masaaki
  • Grischa Lichtenberger + Robert Lippok feat. Max Dax

Ecco com’è andata lo scorso anno.

[amazon_link asins=’B005M61PZG,B005ZN9DU0,B004XGXC3E,B007J26INA,B00Z87V5KE,B00QL9LHVA,B0012Y22SQ’ template=’ProductCarousel’ store=’rock02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ 83e8662b-92d3-11e7-b296-4554e1836c63′]

Gli ultimi articoli di Massimo Garofalo

Condivi sui social network:

About Massimo Garofalo

Critico cinematografico, sul finire degli anni '90 sono passato a scrivere di musica su mensili di hi-fi, prima di fondare una webzine (defunta) dedicata al post-rock e all'isolazionismo. Ex caporedattore musica e spettacoli di Caltanet.it (parte web di Messagero, Mattino e Leggo), ex collaboratore di Leggo, il 4 ottobre 2002 ho presentato al cyberspazio RockShock. Parola d'ordine: curiosità. Musica preferita: dal vivo, ben suonata e ad altissimo volume (anche un buon lightshow non guasta)
View all posts by Massimo Garofalo →