Dvd musicali: tre idee-regalo per una Natale a tutto volume

Qualche suggerimento fuori dai soliti binari commerciali, dedicato a chi la musica la vuole vedere, oltre che ascoltare. Parliamo di Talk Talk, Nickelback e Soulwax

Talk Talk live at Montreux (Dvd, voto 4,5)

Nickelback live at Live At Sturgis (Dvd, voto 3,2)

Soulwax: Party of the Weekend Never Dies (Cd + Dvd, voto 3,8)

image_153826Borsellino quasi vuoto? Ma soprattutto, a corto di idee per i regali di Natale ai vostri amici musicofili? Ecco tre idee per non cadere nel banale e per soddisfare occhi e orecchie di chi non s’accontenta dell’ennesimo Dvd live di Vasco Rossi o di chi al solo sentire parlare del cofanetto di Jovanotti gli vengono le bolle.
E quindi, tre Dvd musicali assai diversi fra loro, ma che – siamo sicuri – regalandoli vi faranno fare un figurone.

Cominciamo con un suggerimento per un regalo a un quarantenne, incallito nostalgico degli anni ’80, ma soprattutto amante della buona musica e delle atmosfere pop raffinate dei Talk Talk. E’ da poco disponibile un imperdibile Dvd che li vede in azione al festival di Montreux del 1986, ovvero durante la punta più alta della loro parabola artistica. Le hit più conosciute ci sono tutte, ma anche tantissime altre perle tutte da (ri)scoprire. Completamente rimasterizzato, l’audio del Dvd è in DTS, per dare pane ai denti degli affamati amplificatori di nuova generazione, e il video è in 16:9, per riempire tutto lo schermo delle tv a schermo piatto che stanno invadendo le nostre case.

Per i trentenni a cui la sbornia (post)grunge ancora non è passata, consigliamo invece Live At Sturgis, che riprende i Nickelback in azione in un festival nel South Dakota, nel 2006. Daniel E. Catullo dirige con mano sicura 18 telecamere ad alta definizione, il montaggio è millimetrico e dinamico, le casse vomitano chitarre sferraglianti, la band canadese manda letteralmente il palco in fiamme e tra i 40.000 del pubblico tantissime ragazze pensano bene di mostrare alla band, e alle telecamere, i loro prosperosi seni. Backstage e videoclip completano il più rock dei Dvd di questa terna; dobbiamo però segnalare che l’edizione distribuita in Italia è quella tedesca, ovvero parecchio meno generosa di quella americana, che invece ha l’audio in diversi formati e con un bonus disc zeppo di extra, qui assenti.

Il bersaglio del vostro regalo è un tipo/una tipa assolutamente trendy, a cui piace ballare e divertirsi ma con intelligenza? Party of the Weekend Never Dies è il cofanetto fatto a posta per un tipino così. E’ l’ultima fatica dei Soulwax, attivi anche in versione duo come 2ManyDjs. Il combo belga fa ballare le platee di tutto il mondo con una miscela esplosiva di dance che cita tutto il citabile, ma soprattutto rigorosamente suonata dal vivo, con chitarra, basso, batteria e un armamentario di tastiere analogiche e digitali. Nella confezione un Cd (ovviamente dal vivo) e un Dvd contenente un documentario (un po’ troppo autocelebrativo, in verità) e un live-set girato in circa 100 location differenti con … una sola telecamera. Il montaggio ha del miracoloso, la noia non è proprio di casa e l’unico rischio che si corre è quello di alzare il volume sempre di più, fino a far accorrere il vicino del piano di sotto infuriato.
Ma è Natale e … siamo tutti più buoni. O no?

Gli ultimi articoli di Massimo Garofalo

Condivi sui social network:
Default image
Massimo Garofalo
Critico cinematografico, sul finire degli anni '90 sono passato a scrivere di musica su mensili di hi-fi, prima di fondare una webzine (defunta) dedicata al post-rock e all'isolazionismo. Ex caporedattore musica e spettacoli di Caltanet.it (parte web di Messaggero, Mattino e Leggo), ex collaboratore di Leggo, il 4 ottobre 2002 ho presentato al cyberspazio RockShock. Parola d'ordine: curiosità. Musica preferita: dal vivo, ben suonata e ad altissimo volume (anche un buon lightshow non guasta)
Articles: 638
Available for Amazon Prime