Chatham County Line: Wildwood

Per molti il country non è solo uno stile musicale, ma una vera e propria religione. Con il loro quinto album, i Chatham County Line dimostrano che una volta abbracciata questa fede, non puoi altro che professarla ad aeternum

Chatham County Line

Wildwood

(Cd, Yep Roc)

country, bluegrass

_______________

chatam-county-line-wildwood-recensioneDieci anni di carriera, cinque album all’attivo, concerti sold out in patria e svariate apparizioni TV: i Chatham County Line rappresentano la genuinità del sound americano, portato sulle scene da una band profondamente legata alle proprie radici, spinta all’inizio dal goliardico intento di bere birra e divertirsi e diventata ben presto un mezzo per guadagnarsi da vivere. E il loro ultimo lavoro in studio è la sintesi di tutto questo e anche qualcosa di più.

Wildwood è un album in puro stile country, che poco si discosta dalla linea intrapresa dalla band nelle opere precedenti. 12 canzoni dai toni famigliari, fatte di testi che raccontano esperienze di vita vissuta, specchio della realtà quotidiana. 12 brani che spaziano da atmosfere folk nel senso più stretto del termine, quelle che allietano le classiche feste tutte cappelli da cowboy e camicie a quadri rese celebri dalla cinematografia statunitense (Saturdays & Sundays, Out of the running), a ballate struggenti e appassionate (Honeymoon e Crop comes in).

La novità, già abbozzata nel loro quarto album, sta nell’intervento della batteria, suonata da Zeke Hutchins, che prevede un processo compositivo completamente diverso rispetto al passato. Nonostante questa leggera inversione di tendenza, non si tratta di una svolta nel sound caratteristico della band, come tiene a precisare lo stesso Dave Wilson, cantante e autore. Precisazione per altro inutile: pezzi come Wildwood e Porcelain Dolls da soli sarebbero in grado di fugare ogni dubbio.

Forti di una maturità e di una consapevolezza acquisite sul campo, i CCL hanno lottato per non lasciare che violino e mandolino venissero ingabbiati in una banale nicchia di genere, cercando di far evolvere il proprio suono e restando al contempo fedeli a un genere che è quasi una scelta di vita.

Gli ultimi articoli di Simona Fusetta

Condivi sui social network:
Default image
Simona Fusetta
Articles: 304
Available for Amazon Prime