Un Orso Minore

Suoni lo-fi per il progetto solista di Kappa che col suo progetto Un Orso Minore rispolvera le sonorità dei Motorpsycho e dei primi Marlene Kuntz

Un Orso Minore

Un Orso Minore

(Cd, Alka Records)

indie rock, lo-fi

______________

Kappa, già voce e chitarra dei Lecrevisse, torna con un progetto solista denominato Un Orso Minore. Registrato completamente in analogico, senza ausilio di computer o di taglia e incolla, suonato interamente da lui tranne che per basso e batteria, l’album presenta sonorità molto affini al rock italiano dei primi anni ’90 o al grunge di Motorpsycho e Dinosaur Jr.

Si inizia con La Coscienza Di Meno, brano interessante con suoni e voce molto simili ai primi Verdena. Gagarin prosegue il lavoro con melodie più affini all’indie rock attuale ma ricorda molto l’ultimo Ligabue e risulta un poco scontato e commerciale.

Terza traccia è la ballata Un Orso Minore, uno dei brani migliori dell’album che potrebbe benissimo figurare fra la produzione più classica di Cristiano Godano.

Sono Stato Anch’Io Sereno ritorna in territorio Verdena, notevole musicalmente, ben interpretato e con un testo molto interessante.

Il Mio Diario presenta sonorità quasi indie-folk e si avvicina parecchio anche al cantautorato italiano di Benvengù e Fossati, del quale viene presentata poi la cover di Discanto in una versione molto rock che più che Fossati ricorda Giovanni Lindo Ferretti.

Non Sono Tranquillo è un power pop molto intrigante e attuale come sonorità ed è uno dei pezzi di punta dell’album, al quale fa seguito il pop rock di Glory Days contraddistinto da sonorità molto “Kooksiane”. Dopo la cover sopra citata, giunge un altro pezzo forte dell’album: Le Notti Difficili.

Chiudono questo cd, la difficile avanguardia di Di Passaggio (gli scheletri) e l’ottima proposta psichedelica di Rochet #1 che si conclude con una traccia fantasma che porta degnamente al termine di questo progetto. Progetto che propone sonorità già sentite ma comunque interpretate in maniera accattivante e spesso originale. La voce di Kappa risulta molto adatta a questo tipo di sonorità ed è da preferire nei brani più graffianti che sono anche quelli che alla lunga risultano più gradevoli all’ascolto.

www.unorsominore.it

www.myspace.com/unorsominore

Gli ultimi articoli di Fabio Busi

Condivi sui social network:
Default image
Fabio Busi
Articles: 370