Tivoli Rock, è Steve Hackett l’ospite d’onore, insieme a una serie di campioni della “sei corde”

Condivi sui social network:

Steve HackettOrganizzato dall’Associazione Culturale Immagini e Note sotto l’egida del Comune di Tivoli e con il Patrocinio degli assessorati alla cultura della Provincia di Roma e della Regione Lazio, anche quest’anno il festival si terrà nella splendida cornice dell’Anfiteatro Romano di Bleso, al centro di Tivoli, e vedrà salire sul palco musicisti di fama internazionale.

Il festival si aprirà sabato 18 luglio con l’inaugurazione della mostra fotografica a cura di Guido Bellachioma, giornalista e critico musicale, nonché direttore artistico insieme a Raimondo Luciani di questa nuova edizione, che presenterà con l’occasione anche un volume fotografico appositamente realizzato per la manifestazione.

Gli appuntamenti musicali inizieranno invece giovedì 23 con il concerto dei Pepperland, che riproporranno in maniera impeccabile gran parte del repertorio dei Beatles, per un omaggio dovuto allo storico quartetto di Liverpool a 40 anni dal suo scioglimento.

Venerdì 24 sarà il turno delle prime rock star internazionali di quest’anno: Kee Marcello, storico chitarrista di Europe, Easy Action e K2, che rappresenta senza alcun dubbio uno dei più fulgidi esempi di classe chitarristica,  e Vinnie Moore, l’eclettico chitarrista degli UFO che con le sue esibizioni riesce sempre a catturare l’attenzione del pubblico grazie al suo innato talento e alla sapienza con cui miscela i passaggi più veloci e tecnici con i fraseggi più lenti.

Sabato 25 vedremo salire sul palco Robben Ford. Riconosciuto come uno dei migliori chitarristi mondiali già dal tour con Miles Davis del 1986, Robben Ford, membro fondatore degli Yellowjackets, ha collaborato durante la sua proficua carriera musicale con Burt Bacharach, Randy Crawford, Muddy Waters, Kiss, Jimmy Whiterspoon, George Harrison, Joni Mitchell, Tom Scott, Santana.
La sua musica ha una forte impronta rock-blues contaminata da diversi generi musicali, un cuore blues con ramificazioni swing, funky e fusion, e spesso viene paragonato a Stevie Ray Vaughan per l’impatto sonoro e il registro vocale che lo caratterizzano.

Il festival si chiude in bellezza domenica 26 luglio con il concerto di Steve Hackett, il leggendario chitarrista dei Genesis.
Considerato uno dei musicisti più innovativi sulla scena britannica,  Steve Hackett, lead guitar dei Genesis nella formazione classica con Peter Gabriel, Phil Collins, Tony Banks e Mike Rutherford, è uno degli artisti più completi del panorama musicale internazionale sia per musicalità che creatività.
Per Tivoli Rock Hackett presenta un repertorio con la sua electric band:  un itinerario affascinante attraverso aree musicali diverse, che ripercorre la storia di questo straordinario artista, dal periodo con i Genesis ad oggi.

Il format del festival rimane invariato e vedrà esibirsi sotto le torri di Rocca Pia anche gruppi appartenenti alla realtà musicale del nostro territorio, che avranno l’opportunità si suonare come support band di apertura.

“Anche quest’anno Tivoli Rock rappresenta per la città di Tivoli una grande occasione di crescita culturale. Ci onora essere riusciti sempre ad ottenere risultati di gran lunga superiori a quelli normalmente raggiungibili con i mezzi a nostra disposizione. Di questo è doveroso ringraziare per la fiducia accordataci gli enti, gli sponsor, e tutte le persone che ci affiancano nella realizzazione della manifestazione aiutandoci a realizzare gli ambiziosi obiettivi che ogni anno ci poniamo.” – dice Raimondo Luciani, presidente dell’Associazione Culturale Immagini e Note nonché ideatore e organizzatore del festival – “L’atmosfera meravigliosa che si respira durante le serate di Tivoli Rock vale ogni sforzo e sacrificio affrontato per organizzarlo”.

www.tivolirock.it

Gli ultimi articoli di pressvoice

Condivi sui social network:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.