The Wraiths: The Tragical Tale of Wednesday the Ectoplasm

Diamo il beneficio del dubbio a chi non è arzigogolato e a chi ritorna al principio. Sano horror punk quello dei Wraiths con The Tragical Tale of Wednesday the Ectoplasm

The Wraiths

The Tragical Tale of Wednesday the Ectoplasm

(Cd, Hurricane Shiva, 2008)

horror punk

_______________
Ripuliamoci un pò da finti sintetizzatori, da copiosi ed inutili manichini di plastica, trasformati da sudice melodie, prive di atto.
Finalmente dello sporco e intrinseco horror punk, poetica della strumentistica e assolutamente brivido parapsicologico.

Ovviamente, voi lettori vi chiederete, dopo questo preludio, chi di cotanta luce offuscata brilla tra le mie parole?

Beh, li definirei una band costruttiva e blasfema che con The Tragical Tale of Wednesday the Ectoplasm, si riserva un posto nell’utilizzo della genialità, nel contribuire alla morte, ovviamente intesa come rinascita della musica, come miscela, come sapore istintivo dell’essere.

Mi riferisco in questo caso ai The Wraiths, una band che ha creato attraverso i 12 brani dell’album, il vecchio mondo sgraziato; professionismo eclettico e imbarazzante.

Il Cd piace, l’ascolto fluisce  nelle vene, contorni isolati e pensieri lenti ne indirizzano il senso nella perdizione.

I brani sono camaleontici, vi è un’alternanza di sensazioni, adrenalinici, spaventosi,  lagrimosi, ma non vorrei togliere il gusto a voi  intenditori di ascoltare tale prelibatezza.

Speriamo che la loro teatralità persista con il tempo, e che la marcia dell’estrosità continui a sporcare di insana follia i loro occhi.

Gli ultimi articoli di Saveriana Fredella

Condivi sui social network:
Default image
Saveriana Fredella
Articles: 16