Riluttanza

Condivi sui social network:

Riluttanza

Riluttanza

(Cd, Autoproduzione)

thrash metal, death metal

_______________

riluttanzaUna bella sorpresa che viene dalla Sardegna, l’esordio dei cinque Riluttanza, che con l’album omonimo propongono un lavoro nero e articolato, a marcare il punto di partenza ufficiale del loro percorso discografico.

Tanto per divagare sul personale e finire fuori tema, prima ancora di ascoltare il disco mi è piaciuto il nome della band. Secco, dal suono spigoloso, ma che in realtà ha un significato associato che è quasi opposto, un misto di spleen e disincanto.

Ma torniamo all’album: contiene nove brani, che danno un saggio abbastanza ampio dello stile e delle capacità della band.

Thrash metal e death metal si fondono in una dimensione scurissima, perfida, che però apre anche a delle schiarite in quei pezzi in cui si inseriscono un controcanto femminile (di Paola Atzori), o in cui un contesto terroso e serrato si costella in corso d’opera di elementi drammatici, ariosi, sospesi (come avviene in Deny Your God).

In larga parte tuttavia il sound di Riluttanza è denso e martellante, si veda la ferocia di Torment, con un cantato cattivissimo e i suoni delle chitarre come fendenti.

Un lavoro abbastanza coinvolgente e attento dunque, che di sicuro presenta, in modo efficace ed esaustivo, le potenzialità della band di Villalba.

http://www.myspace.com/riluttanza


Gli ultimi articoli di Miranda Saccaro

Condivi sui social network:
,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.