Luca Gemma: Supernaturale

Con Supernaturale Luca Gemma getta benzina sul fuoco sulla nostalgia del periodo garage rock e realizza un album incazzoso al punto giusto

Luca Gemma

Supernaturale

(Cd, Adesiva discografica)

rock d’autore

___________________________

Luca Gemma SupernaturaleLuca Gemma non è molto famoso al grande pubblico e probabilmente non sarà questo album molto ben costruito a cambiare la direzione delle cose, ma se si scorrono le tappe della sua carriera non si può non  ammirare l’arte di questo cantante: comincia con i Rossomaltese come cantante e autore, come autore ha i maggiori successi perché è uno degli autori di Fiorella Mannoia e Malika Ayane, con la sua band ha tenuto oltre 350 concerti tra Italia e Francia collaborando con artisti del calibro di Eugenio Finardi e Tony Bowers, (il bassista dei Simply Red). La carriera del gruppo si chiude nel 1998 e fino al 2003, anno in cui comincia la sua carriera da solista, si dedica solamente alla scrittura, non solo musicale ma anche televisiva e radiofonica infatti l’eporedicese collabora anche con La7, Mtv e Radio3.

Supernaturale è la sua nuova fatica. E l’effetto nostalgia-garage-rock è immediato. Il disco è caratterizzato da suoni molto crudi, poco lavorati in post-produzione, e vuole catturare l’essenza della musica come spiega nella terza traccia, Blu elettrico. Per farlo ha cercato di scrivere tutte le canzoni all’alba per “sfruttare lo stato di incoscienza che separa il giorno e la notte”, come spiega nella cartella stampa. È una cosa molto romantica, speriamo non sia una leggenda metropolitana.

L’album è molto incazzoso, usa termini anche molto crudi per come siamo abituati in Italia, ed è stato anticipato dal singolo Bye Bye, dedicato a due amiche di Gemma. Nel brano è apprezzabile l’ “assolo” di kazoo che si rifà al primo Bennato.

In questo disco, prodotto da Paolo Iafelice che vanta collaborazioni con Capossela, De Andrè, Silvestri e i Pfm, si nota tutta l’amarezza di un Italia che va a rotoli, che deve riprendersi la propria dignità e deve farlo alla svelta. Non si può non essere d’accordo secondo me.


Gli ultimi articoli di Leonardo Ciccarelli

Condivi sui social network:
Default image
Leonardo Ciccarelli
Articles: 28