Jazzanova: Funkhaus Studio Sessions

Un ritorno in grande stile per il team di produzione berlinese Jazzanova, che continua a stupire con Funkhaus Studio Sessions e regala jazz house di qualità

Jazzanova

Funkhaus Studio Sessions

(CD, Sonar Kollektiv)

jazz house, nu-jazz, electronica, chill out, latin jazz

________________

Jazzanova- Funkhaus Studio SessionsSi scrive Jazzanova, si legge qualità: stiamo parlando del team di produzione formatosi nel club berlinese Delicious Doughnuts nel 1995, composto da un dj-team (Jargen v. Knoblauch, Alexander Barck e Claas Brieler), dai produttori dell’etichetta Extended Spirit (Stefan Leisering ed Axel Reinemer) e da Kosma (Rowsko Kretschmann). Fare buona musica, e farla bene: questo il loro unico comandamento, tanto che scelgono di lavorare solamente con gli artisti che ritengono importanti per una crescita musicale.

Eccoli tornare sulle scene della jazz house con Funkhaus Studio Sessions: Let Me Show Ya è un inizio che rapisce, con un ritmo dal quale è difficile staccarsi; ottima la strumentale Theme From Belle Et Fou, poi tutto l’amore di I Human, primo singolo estratto, che vede la partecipazione del cantante e bassista americano Paul Randolph.

egue la più intima Look What You’re Doin’ To Me, quindi le dolcissime Lucky Girl, No Use e No Use (Part II) conducono in un mondo di conturbante magia. Flashback è black allo stato puro, Believer ha un beat accattivante e coinvolgente, sicuramente il brano più commerciale; il sentimento di Little Bird precede l’energia di I Can See; arriva la calda e tribale Boom Clicky, Boom Klack e il già edito successo Fedime’s Flight, secondo pezzo strumentale.

In chiusura, Let It Go serve a farci abbandonare nelle braccia di una jazz house in grande stile: ennesima conferma di un sound dal respiro internazionale, un modello che fa scuola.


Gli ultimi articoli di Marco Buccino

Condivi sui social network:
Default image
Marco Buccino
Articles: 62