Fuossera: Sotto i Riflettori

Sotto i Riflettori dei Fuossera ci sono la denuncia, la protesta, la redenzione della propria terra
Condivi sui social network:

Fuossera

Sotto i Riflettori

(Cd, Poesia Cruda Dischi)

rap

________________

fuossera-sotto-i-riflettoriSotto i Riflettori è il titolo del secondo album dei Fuossera (‘O Iank, Sir Fernandez, Pepp J One). Il loro nome è legato da anni alla scena napoletana, in particolare per i loro featuring con i Co’Sang, ma non è minimamente accostabile a quello de La Famiglia, stemma Rap della città partenopea.

Certo, la scena di Napoli risponde sempre bene alle nuove uscite, nell’underground la gente spinge le serate, compra i dischi, del resto questo popolo è davvero particolare e meraviglioso in molti dei suoi aspetti. Ma io credo che per fare Rap non basti solo crescere nella cultura Hip Hop, avere accanto grandi esempi, o essere sostenuti dalla propria gente.

I testi dei Fuossera sono potenzialmente buoni, i concetti proposti seri ed il motivo che li muove è un fondamentale dell’Hip Hop: sotto i riflettori ci sono la denuncia, la protesta, la redenzione della propria terra. Ed il gruppo napoletano propone anche una soluzione, un punto di vista nuovo, spunti interessanti.

Buona la decisione di scrivere molti testi in italiano, lasciando comunque in vista il marchio dell’idioma napoletano, dialetto che si presta molto bene al linguaggio Rap.

Collaborazioni convincenti con Co’Sang e Club Dogo e si esibiscono sul groove anche numerosi beatmakers di spessore: Mace, Shablo, Luchè, 2nd Roof, Geeno ed altri.

Ma in definitiva è un disco come un altro, il gruppo non ha ancora fatto il salto: le rime sono semplici e non c’è un pezzo memorabile.

Sicuramente i Fuossera sono più coinvolgenti dal vivo: sul palco offrono uno spettacolo di grande intensità emotiva e dinamismo.

Gli ultimi articoli di D_M

Condivi sui social network:
Default image
D_M
Articles: 5
Available for Amazon Prime