Amaranthe: The Nexus

Cosa vuol dire sorpassare stereotipi e definizioni settarie gli Amaranthe lo sanno bene, un mix di voci che, a discapito della loro diversità confluiscono, nel rendere il sound metal di The Nexus ancora più accattivante e intenso

Amaranthe

The Nexus

(CD, Universal)

metal

_________________

Cosa vuol dire sorpassare stereotipi e definizioni settarie gli Amaranthe lo sanno bene, un mix di voci che a discapito della loro diversità confluiscono nel rendere il sound già notevole del loro secondo lavoro The Nexus ancora più accattivante e intenso.

Se mostri sacri come i Kamelot e gli Hammerfall  ti scelgono ti portano in giro per l’Europa come spalla, il motivo appare chiaro ed il futuro sembra ancora più luminoso.

Il disco si presenta  fluente , compatto e deciso sin dal primo ascolto, le voci di Elize, Andy e Jake E conferiscono alla varietà di influenze ( death, dance, power) il potere  di crescere su se stesse incrementando la qualità del lavoro. Per  i puristi forse questi accostamenti potranno sembrare arditi, ma il suono appare moderno e tecnicamente apprezzabile , ed abbastanza distante dai loro più famosi affini (Nightwish, Epica..).

Nella title track The Nexus la voce della bellissima Elize appare subito accattivante  mentre sia Andy che Jake conferiscono forza tellurica al pezzo, voci che si alternano vorticosamente  per poi confluire nel ritornello che non lascerà indifferenti neanche i più scettici.

Degno di nota poi il video  di The Nexus, che sembra proiettarci all’interno del migliore Splinter Cell, l’effetto visivo e quello sonoro sono splendidamente coniugati e il ritornello è emblematico I break with the past set the nexus free at last as the future will be there to save us…

Non meno intensa appare The Theory of Everything, una delle track migliori, in cui il contrasto  tra le varie voci appare più marcato, ma questo non intacca la sua armonicità  che ne esce addirittura rafforzata.

Nella ballad Burn with me troviamo Jake E sugli scudi e nonostante  le influenze pop si facciano  sentire il brano risulta molto coinvolgente.

Influenze sempre presenti e ben coniugate come  in Electroheat, il brano che ha più  contaminazioni dance dell’album.

Chiude il lavoro la coinvolgente Infinity con la quale il supergruppo svedese  getta un ponte tra loro e il loro futuro Eternity walks by my side as infinity keeps me alive.

Sound moderno e compatto che unisce convincenti riff ad una parte melodica che lascia tracce evidenti anche nell’orecchio dell’ascoltatore più distratto.

Gli Amaranthe sono un gruppo in piena ascesa, che sa come coniugare al meglio l’incisività del suono con l’estetica dell’immagine.

 

Gli ultimi articoli di Gaetano Turchetta

Condivi sui social network:
Default image
Gaetano Turchetta
Articles: 23