Opposite Self: Almost Over

Condivi sui social network:

Opposite Self

Almost Over

(Cd, Autoproduzione, 2008)

crossover

_______________

Almost Over è il mini album di esordio degli Opposite Self, giovane quintetto francese formatosi nel 2004 a Perpignan, dichiaratamente influenzato da band come Alice in Chains, Disturbed, A Perfect Circle.

Devo dire che se da una parte l’album è orecchiabile e gradevole nella maggior parte della sua durata, d’altro canto mi ha lasciata anche perplessa.

Considerando il fatto che Almost Over è un lavoro d’esordio, ci sono elemeni positivi a sufficienza: una energia palpabile, il gioco serrato dell’alternarsi di momenti melodici e parti martellanti ed aggressive che funziona abbastanza bene. Soprattutto nel cupo e violento Hollow, in Through Mind, e nel secco Alone.

La produzione è però zoppicante: ci sono elementi, in primo luogo la voce, che sembrano essere relegati in secondo piano, l’incisività che potrebbero avere alcuni passaggi è indebolita, e ciò non aiuta ad entrare perfettamente in sintonia con le sei tracce degli Opposite Self. Inoltre la performance del cantante è molto, forse troppo omogenea.

Tutto questo, cui si aggiunge una consistente carenza sul fronte dell’originalità, porta spesso purtroppo a superare il confine sottile che separa dalla noia.

Gli ultimi articoli di Miranda Saccaro

Condivi sui social network:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.