Mutamento: la recensione di Passare Attraverso

Mutamento è l'affascinante progetto solista di Andrea Allodoli. Nel debut EP, Passare Attraverso, l'ipnotica fusione tra musica elettronica e batteria acustica.

Mutamento

Passare Attraverso

(Drown Within Records)

electro-gloom, dark-electro

_________________

“Ci sono momenti in cui ci ritroviamo a lottare contro le nostre oscurità, sperduti in un labirinto senza via d’uscita, marcati da un senso di abbandono che non avremmo mai voluto affrontare. Mutamento racconta il viaggio per riuscire a passare attraverso”.

Così il batterista ravennate Andrea Allodoli, già con Void of Sleep, The Doormen e in passato nei Conspiracy (poi Conspiracy A.D.), racconta Mutamento, il suo nuovo progetto solista generato dalla grande passione per la musica elettronica ed ispirato ad artisti come Ben Frost, Lorn e Benga.

“Mutamento is the meeting point” scrive Allodoli, un magico contenitore emozionale dove si incontrano, per unirsi indissolubilmente, musica elettronica dalle tinte dark/malinconiche e batteria acustica, la costante altalena di suggestioni intime, oniriche ed ossessive costituiscono lo scheletro di Passare Attraverso (Drown Within Records), EP d’esordio impreziosito dalla presenza di Riccardo Pasini e Giovanni Grandi.

Ma ancor prima della musica colpisce l’artwork, imprescindibile biglietto da visita per qualsiasi forma artistica, attraverso gli occhi e l’obiettivo del fotografo Adriano Zanni si entra infatti nel tormentato universo dell’artista, la figura in copertina è immersa in acque profondissime ma il senso di angoscia è subito stemperato da un salvifico sentore di rinascita.

La faticosa genesi del “passare attraverso” è intuibile già dai titoli delle quattro tracce incluse (L’origine, Perfetta Solitudine, Il Punto Debole e La Svolta), tutte rigorosamente strumentali per rimarcare un concetto di intimità abissale che non può e non deve essere disturbata dal brusio delle parole.

 

Questo intenso viaggio interiore si apre appunto con L’origine, un agglomerato di tensione e stupore al cospetto di una condizione non richiesta con la quale bisogna fare i conti che conduce inevitabilmente ad uno status di Perfetta Solitudine, brano storto e malato dove si respira l’aria greve della consapevolezza, il video traspone in immagini la dolorosa presa di coscienza mentre la musica deflagra e colpisce come un pugno allo stomaco, la figura in immersione, le mura opprimenti accompagnano un ritmo marziale che sparge cenere ovunque.

Il Punto Debole si appoggia su una cadenza ancora ipnotica ma di fatto meno cupa, siamo esattamente a metà del percorso, bisogna scavarsi dentro, smembrare le proprie debolezze, sanare le ferite, lo splendido video di contorno sottolinea il “mutamento” con un bianco e nero iniziale che pian piano si tinge di mille colori mentre sullo schermo scorrono parole di speranza “i colori cambiano ogni cosa, non aver paura, tutto cambia…”.

In ultimo arriva La Svolta, labirintica, iper ritmata ma incredibilmente ariosa, è il momento di camminare in senso inverso, risalire la china, riemergere e finalmente respirare.

Mutamento come adattamento alle circostanze, mutamento come arma indispensabile per affrontare e superare le difficoltà, mutamento come unica formula possibile per la resistenza attiva, mutamento infine come liberazione dell’anima.

Passare Attraverso è il viaggio di molti di noi, chi non lo ha ancora affrontato forse non potrà capire appieno la straordinaria forza evocativa di questo mini album, gli altri, sono sicura, ne rimarranno stregati.

Gli ultimi articoli di Elisabetta Laurini

Condivi sui social network:
Elisabetta Laurini
Elisabetta Laurini
Articoli: 90