Moder: recensione di Acrobati EP

Tra un lockdown e una zona rossa, dopo mille ripartenze, è giunto il momento per Moder di far uscire queste cinque tracce, per raccontare quella sensazione di muoversi in bilico sulle ragnatele.
Condivi sui social network:

Moder

Acrobati EP

(Glory Hole Records)

rap

_______________

moder-Acrobati-recensioneDopo una lunga militanza nel collettivo “Il lato oscuro della costa”, che lo ha portato a occuparsi di organizzazione e direzione artistica, esperienze teatrali e laboratori di scrittura, Moder, rapper della provincia ravennate, pubblica alcuni EP e un paio di album. Acrobati è il suo ultimo lavoro, cinque pezzi composti tra un lockdown e una zona rossa.

Acrobati nasce dalla collaborazione con diversi produttori e rapper, combinando la traccia giusta al momento perfetto. I testi sono figli del periodo unico quanto assurdo che stiamo vivendo e che ci ha portato dubbi, incertezze, frustrazione e voglia di fuggire.

Un modo per raccontare le storie di tutti i giorni che abitano il nostro paese, in assenza di prospettive future, uno scenario sul quale muoversi come goffi acrobati in bilico su ragnatele di sogni che non si realizzeranno.

Acrobati vede la luce proprio quando tutto sembrava perduto e proprio per questo può diventare il seme di ciò che sarà, una specie di graphic novel a puntate, in cui non ci sono supereroi, ma solo ombre tra una notte in bianco e l’altra.

Pagina Facebook

Gli ultimi articoli di Simona Fusetta

Condivi sui social network:
Default image
Simona Fusetta
Articles: 298
Available for Amazon Prime