Misero Spettacolo: L’inconcepibile

La scena cantautorale italiana sembra inaridita dal "silenzio" dei nomi storici e da un'apparente mancanza di ricambio generazionale. A porre un tappo sopra questo buco ci provano i bolognesi Misero Spettacolo.

Misero Spettacolo

L’inconcepibile

(Cd, ZetaPromotion / Venus)

canzone d’autore, folk

_______________

misero spettacoloI misero spettacolo arrivano alla loro seconda prova discografica.

Il loro è un folk cantautorale in cui musicalmente si elevano in maniera abbastanza predominate delle ritmiche e dei soli a base di chitarra elettrica, soluzione che li discosta da gruppi come Modena City Ramblers o BandaBardò.

Altro particolare che distingue i Misero Spettacolo da altre band a metà strada tra centro sociale e sagra paesana è il loro sguardo più rivolto al personale e meno socio politico, il che può essere un pregio o un difetto, dipende se preferite saltellare ai concerti al ritmo di una Bella Ciao o di un:

Basta aprire un po’ le gambe e avrai tutto ciò che desideri tu…  da Misera Canzone, o ancora:

Ormai catturo solo sguardi da estetista, carezze in cerca delle impurità della pelle… dalla traccia Patetiche Abitudini.

Indubbiamente in Italia da qualche anno ci si è lasciati alle spalle un certo modo di fare canzoni di denuncia, per passare lo scettro nelle mani di qualche personaggio dell’hip hop.

Quindi ben venga uno sguardo sulla società più trasversale come quello offerto dai Misero Spettacolo e dalle liriche di Beppe Tranquillino: abbastanza acuto, sufficientemente graffiante e musicalmente robusto, non saranno canzoni destinate ad essere strimpellate vicino ai falò, ma si lasciano ben ascoltare. L’atmosfera da balera con chitarre acustiche, clarinetti e ritmiche allegre rimane tutta.

Segnaliamo infine il videoclip del singolo La Maculata di Laura ad opera dei Manetti Bros.

Gli ultimi articoli di Dario Baragone

Condivi sui social network:
Default image
Dario Baragone
Articles: 18
Available for Amazon Prime