Loud Apartment: la recensione di New Future

Per gli amanti delle contaminazioni funk jazz dei Parliament o dei Galliano, imperdibile l'ascolto di questo New Future ad opera dei newyorkesi Loud Apartment.

Loud Apartment

New Future

funk, grooves, afrobeat, dub, nu-jazz

_________________

Un sound molto corposo quello dei Loud Apartment, che in questo New Future assemblano sonorità molto calde in un’unica contaminazione sonora che riporta al funk/groove dei primi anni ’90.

Già dalla prima traccia Rhythm And Rhyme si viaggia fra il turntablism del primo DJ Shadow, l’acid jazz dei Galliano e melodie funk che impediscono di stare fermi.

Technology, primo estratto da questo lavoro, pur mantenendo lo stile della prima traccia si presenta con un’impronta maggiormente afrobeat e convince ancor di più.

Si prosegue con l’afrobeat anche con Rebellion la mia traccia preferita, impreziosita dalla dancehall del giamaicano Garrison Hawk.

Giro di boa e le atmosfere si tingono di dub e portano in un paradiso chill out dove è un piacere lasciarsi cullare.

Le ultime 3 tracce sono rivisitazioni dub di Rhythm and Rhyme, Rebellion e Technology, ma i pezzi forti sono le prime 4 tracce nella versione originale.

Una bella produzione, molto di classe, che sa di “già sentito” ma non è ridondante né noiosa. Bravissimi!

https://loudapartment.com

https://youtu.be/mdqjQ1I5O9c

Gli ultimi articoli di Fabio Busi

Condivi sui social network:
Fabio Busi
Fabio Busi
Articoli: 375