RockShock

Sigur Rós: Inni

Vincenzo Riggio 14 novembre 2011 Recensioni Cd, Recensioni Dvd
sigur-ros-inni

Sigur Rós

Inni

(2 Cd + Dvd)

post-rock

_______________

SIGUR RÓS – INNI from Sigur Rós on Vimeo.

Annunciato da tempo infinito, il primo live ufficiale dei Sigur Rós è finalmente arrivato. Inni, questo il titolo del lavoro, si presenta come un viaggio lungo 14 anni partendo dal fulminante esordio Von per arrivare al contraddittorio ultimo album in studio.

La registrazione audio è la testimonianza della performance all’Alexandra Palace di Londra del 2008 dove, prelevando a piene mani da tutti i grandi successi dei loro cinque album, dimostrano ancora una volta, di essere una mostruosa macchina live.

Le quasi due ore di musica hanno inizio con la dilatata Svefn-g-englar per poi correre via con le fiabe antiche di Glosòli ed il post-rock ancestrale e nero come la pece nella bellissima Ný Batterí. E poi ecco la festa dei coriandoli con la solare e gioiosa Inní mér syngur vitleysingur per poi cadere nuovamente negli abissi con la cupissima E-bow.

Ma il punto massimo di esaltazione emotiva, e non poteva essere altrimenti, si raggiunge con Popplagio, il brano di chiusura dell’album capolavoro delle parentesi. Oltre quindici minuti di un crescendo impetuoso che culmina con un punto di non ritorno nel frastuono assordante di una tempesta in pieno oceano.

Il video è un elegantissimo bianco e nero, spesso trattato con effetti di grana, sottoesposizioni, sovraesposizioni, ecc., e il punto di vista è spesso ultra-ravvicinato.

Inoltre, Inni esce nella consueta babele di formati, con tracklist diverse, ma comunque sempre a prezzo contenuto. Il problema, semmai, è l’assoluta mancanza di informazioni sul proseguo dell’attività della band, che ha buttato al secchio parecchi mesi di lavoro (insoddisfatti del risultato), per poi dissolversi nella carriera solista di Jonsi, piuttosto che sul ripopolamento dell’Islanda (alcuni sono diventati papà) e/o la scrittura di colonne sonore.

Il fenomeno Sigur Rós, nella veste live, è un’esperienza unica ed Inni riesce perfettamente nell’intento di trasferire tutta l’emozione e tutto il fuoco che i quattro islandesi sprigionano sul palco.

Da non perdere.

Gli ultimi articoli di Vincenzo Riggio

Sigur Rós: Inni il 14 novembre 2011 votato 4.0su 5
Condivi sui social network:

Leave A Response