12 Corde: La carovana

Album folk puro, purissimo quindi di sicuro successo perchè è proprio l'essenza del genere

12 Corde

La Carovana

(Cd, Latlantide)

folk


__________________

12 Corde- La CarovanaAndrea Bandi e Roberto Romagnoli mi hanno sorpreso non poco in La Carovana.

Mi sono avvicinato a questo cd e ai 12 Corde in maniera fredda, pensando di trovare l’ennesimo duo folk che pensava di saperlo fare ed invece sono davvero capaci, sono davvero bravissimi.

L’album è bellissimo, composto da 10 tracce che hanno dei punti morti ma che mantengono il ritmo. Da rivedere sono la canzone che dà il nome all’album e L’addestratore di rondini, lente e noiose, per il resto è tutto un brio esclusa la seconda traccia che è una ninnananna, ma lo è consapevolmente difatti si chiama Buonanotte.

Il cd si apre con Al op, un brano folk vecchio stile in dialetto argentano e si conclude con Salta so, altro brano folk vecchio stile, altro brano in dialetto argentano, quasi a voler un album circolare.

Degne di nota sono anche Per Claudio Varalli, canzone dedicata ad uno dei più importanti antifascisti del dopoguerra, Guardie e ladri e La tua rivoluzione.

Queste ultime due tracce presentano due intro che molti riconosceranno: il primo è Know your enemy dei Green Day, il secondo è la traccia che Ennio Morricone scrisse per Sergio Leone in Per un pugno di dollari.

Il capolavoro del cd è però al centro, è la traccia 5 e si chiama Il matrimonio di Clochard. È un brano malinconico ma “allegro” musicalmente parlando, che esprime tutta la potenza artistica del folk.

Il duo argentano è al decennale della formazione, ha alle spalle numerosi concerti e numerosi festival, dimostrando una preparazione degna del Conservatorio di Ferrara dalla quale provengono e si candidano a protagonisti della scena folk per molto tempo ancora.

Gli ultimi articoli di Leonardo Ciccarelli

Condivi sui social network:
Default image
Leonardo Ciccarelli
Articles: 28