Porcupine Tree: Atlanta

Condivi sui social network:

Porcupine Tree

Atlanta

(Mp3 download)

progressive rock

________________

A distanza di breve tempo dal live Anesthesize, i Porcupine Tree pubblicano un altro live ma stavolta per scopo benefico e per di più scaricabile in formato mp3.

Era il 3 giugno 2010, quando Mick Karn, straordinario bassista ed ex componente dei Japan (di cui faceva parte anche Richard Barbieri, attuale tastierista dei Porcupine Tree) annunciò sul suo sito ufficiale di essere malato di cancro in stadio avanzato (non si specifica in quale parte del corpo). Il sito afferma che Mick Karn è ora in uno stato d’animo positivo, e che la sua famiglia e gli amici sono vicini a lui, sostenendolo in modo pratico e che lo circondano con il loro amore, l’amicizia e la cura.

I Porcupine Tree ne sono consapevoli, e da veri amici decidono di devolvere il ricavato delle vendite online direttamente alle cure di Mick ed al Centro Macmillan Cancer.

Atlanta è un’ottima live performance di 2 ore registrata durante il Fear of the blank planet Tour. Gli Mp3 sono in alta risoluzione (320kbps), con una pausa tra le tracce 8 e 9 nel caso in cui si desidera masterizzare il proprio set di 2 CD, dove troverete anche del materiale illustrativo. La qualità del suono sembra valorizzare tutti le canzoni ed i musicisti, dove spicca il batterista Gavin Harrison, premiato nel 2007 e nel 2008 come miglior batterista progressive.

Anche se il repertorio è simile a quella del DVD Anesthesize, la performance ha un’atmosfera propria, e comprende anche la prima ufficiale registrazione live di A Smart kid, brano estratto da Stupid dream del 1999. Ottime le versione di brani storici come Dark Matter e Even Less. Per chi non ha o non ha mai ascoltato Coma Divine, IL live dei Porcupine Tree, questo Atlanta è sicuramente una valida alternativa.

Lo stato d’animo di Mick sembra talmente positivo che sempre sul sito ufficiale è stato annunciato che collaborerà nuovamente con Peter Murphy dei Bauhaus al seguito della loro collaborazione sotto il nome di Dali’s car: The waking hour!

Non possiamo che auguragli di poter realizzare questo disco e tanti altri ancora da aggiungere ad una carriera straordinaria.

Gli ultimi articoli di Emiliano D_Alonzo

Condivi sui social network:

About Emiliano D_Alonzo

View all posts by Emiliano D_Alonzo →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.