Gli Amanti – recensione cd omonimo

Un Ep non deve dire tutto. Deve essere una suggestione, un'idea, un'indizio, un embrione di ciò che la band vorrebbe fosse il suo profilo musicale. E questo riesce ad essere Gli Amanti Ep, primissima uscita per gli omonimi Gli Amanti

Gli Amanti

Gli Amanti Ep

(Cd, Massive Arts Studios)

________________

gli-amantiQuattro canzoni, quattro suggestioni, quattro storie accennate, quattro musiche sfocate.

Questo è l’ l’Ep Gli Amanti dell’omonimo gruppo. Formazione nata nel 2011 a Milano da due musicisti di due musicisti pugliesi, Domi Tinelli e Piero D’Aprile autori di musica e testo, a cui presto si unisce un terzo componente, Fabio Sanna.

L’amore la fa da padrone. Quattro sfaccettature dell’amore. Nelle quattro canzoni.

Quattro brani che suonano con lo stile della tradizione cantautorale italiana più classica, ma anche di quella musica che la nuova scena italiana sempre più vede interessante: l’unione del folk tradizionale con il rock più indipendente. Quella di cui gruppi  come Marta sui Tubi, No Braino, Zen Circus sono stati forse iniziatori. E nella quale Gli Amanti e questi loro quattro brani possono muoversi con dignità assoluta.

Quattro canzoni, La Differenza, BonjourLa Primaveragattanera, Camper 42. che fanno annusare le potenzialità di una musica discreta, ben fatta, senza troppe pretese ma con onestà e con un risultato piacevole.

Un disco, l’Ep Gli Amanti, de Gli Amanti, da ascoltare lettore Mp3 e cuffie, volume abbastanza alto su un autobus per le vie del centro di Roma. O in qualunque luogo ci sia amore.

 

Gli ultimi articoli di Sara Lilli

Condivi sui social network:
Default image
Sara Lilli
Articles: 34
Available for Amazon Prime