System Of A Down: Mesmerize

Condivi sui social network:

System of a Down

mesmerize

(CD, American/Columbia, 2005)

metal

_______________

Dopo tanti rinvii, ecco finalmente il nuovo album della band armena più famosa. Mesmerize è il primo di un doppio cd venduto separatamente e che vedrà la sua seconda uscita questo autunno con il titolo Hypnotize.

Era chiaramente impossibile rispondere colpo su colpo allo stratosferico successo di Toxicity, se si tralascia completamente il controverso Steal This Album. Continua così il processo di maturazione di una band che ha avuto il pregio di portare una ventata di aria fresca in un, a volte, desolato panorama metal.

Ammorbiditi? Dai testi delle canzoni, si direbbe di no. L’anti-americanismo, portato con onore come vessillo, appare a chiare lettere nel singolo B.Y.O.B. o in Radio Video. Musicalmente, comunque, sembra essersi persa un pò di freschezza compositiva, quell’effetto dirompente degli appuntamenti precedenti. Un lavoro diverso, progressivo e se vogliamo più sperimentale.

Un disco comunque maggiormente accessibile, ma non per questo prettamente commerciale. La pazzia razionale del gruppo è rimasta intatta, cosi come l’ironia delle composizioni. Degli psicopatici adepti degli Antrhax, con la strafottenza dei Red Hot Chili Peppers e con la particella nu-metal frullata nella testa.

Violenti e sarcastici, il quartetto picchia duro sugli strumenti, per poi rallentare ed abbandonarsi a qualche momento più rilassato, ma tenendo ben saldo l’impegno sociale. Sbucano, più che in passato, le loro radici dell’est, con arrangiamenti che prendono a piena mani nella tradizione musicale della loro terra.

Un passo avanti, come sempre, la voce impertinente di Serj Tankian, priva questa volta dei growl di stampo death che avevano caratterizzato alcuni momenti di Toxity.

Mesmerize è bello furbo da non disdegnare neanche lampi compiacenti alla massa. Forse la consacrazione.

Gli ultimi articoli di Vincenzo Riggio

Condivi sui social network:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.