RockShock

Saverio Mariani: Sicuro su niente

Max Sannella 12 giugno 2015 Recensioni Cd, Video

Saverio Mariani

Sicuro su niente

(Autoproduzione)

rock

________________

saverio-marianiLa sfrontatezza che hanno questi rockers spoletini nel presentare un album che di per sé – vivendo in un contemporaneo indie-nerdy – scalcia un classic rock cantautorale d’antan, li premia all’istante perché la sincerità e una felice tecnica mai spocchiosa gira indisturbata tra loro e l’ascoltatore, da feeling e ricordi a chi – dentro il loro raggio d’azione sonico – si trova a passare anche di sfuggita.

Saverio Mariani & Friends – qui col disco Sicuro su niente – porta la quintessenza di scariche elettriche, poetiche pop, filamenti di Massimo Priviero, Slancio, il grande Massimo Riva, Tutto è sempre qui, Di notte, un graffio di Graziano Romani, Sicuro su niente, Vivere è più che respirare,  più in là i sospiri di Mel Previte, Rigo Righetti, e tutto in nove brani, ballate, cuori spaccati, fiamme e brezze melodiche che fanno stalking al tasto repeat, uno di quei registrati che all’inizio lo accantoni e poi finisce per far parte del tuo surround quotidiano, del tuo giorno da affrontare.

L’artista umbro – insieme ai suoi fidi –  è una valvola essenziale, una via d’uscita tra lo ieri e l’oggi,  un indomito spirito “classic” che – nel silenzio profondo e stufo di tanto underground oramai rilassato e vuoto – suona, illumina e da lezioni di come la classe rock rimane classe, senza mai trasformarsi in suono usa & getta.

Ascolta un poeta.

Gli ultimi articoli di Max Sannella

Saverio Mariani: Sicuro su niente il 12 giugno 2015 votato 3.0su 5
Condivi sui social network: