Tricky: Skilled Mechanics

Condivi sui social network:

Tricky

Skilled Mechanics

(False Idols)

trip hop

_______________

[youtube id=”RqehUU3nu4I”]

Tricky_Skilled-MechanicsL’anima delirante e nottambula di Tricky non accenna a sciamare, la sua prolifica vena creativa – anche con cadute clamorose – è sempre pronta a pompare quel bel mix torbido di trip hop, soul, psichedelica e dannazioni a go go che vanno a riempire notti dissolute e approcci misteriosi, dalla sua Bristol direzione ovunque.

Il suo modo di cantare parlando, denominato “sprecgensang” tira i tratti inconfondibili di un artista che sin dai lontani 90,s distribuisce sensazioni multistrato e avvenenze clubbing pregevolissime, il suo parterre di beat, digitalizzazioni, analogici gingilli, loop, echi e riverberi fanno la cifra estetica, la calamita per tiratardi in fregola di lussuriosi incontri.

Skilled Mechanics è il nuovo lavoro dell’artista inglese, tredici atmosfere con ospiti e quel senso di acido vissuto, quel bluette di nicotina che impregna la tracklist e dalla quale si rimane attaccati come in una piacevole presa di colla.

E come sempre un disco impastato, bello nella quadratura ossessiva e stupendo nell’estetica mid minimalista sulla quale Tricky ha costruito la sua  caratterialità di ambasciatore del buio, del groove offuscato per antonomasia; la bellissima Francesca Belmonte ospite tra i fluidi di We begin, il dondolio noir Diving away, un pianoforte nostalgico Bother, il down tempo che squadra Well o l’echo sensuale che gigioneggia dentro Unreal, sono il peso leggero di un disco che come sempre, scardina le formule di una piatta nottata qualunque.

 

Gli ultimi articoli di Max Sannella

Condivi sui social network:
,