Australasia: Sin4tr4

Primo Ep per gli italiani Australasia che con Sin4tr4 sperimentano una via d'uscita per un nuovo scenario post-rock

Australasia

Sin4tr4

(Ep, Golden Morning Sounds)

post-rock

_______________

[youtube id=”bqBHfns8qgk” width=”620″ height=”360″]

Immaginate di essere su un aereo, per un viaggio apparentemente tranquillo, fatto di suoni leggeri e la sensazione ovattata di sfiorare le nuvole. Ma la tempesta è in agguato, la turbolenza scrolla gli animi ed il frastuono sale, per poi tornare tutto calmo e leggero sulla linea dell’orizzonte. E dal cielo terso emergono, dal nulla, piccole scosse elettriche bluastre, echi elettronici e voci sussurrate.

Gli Australasia sono un interessante duo italiano di post-rock che, per la piccola etichetta Golden Morning Sounds, sfornano un lavoro dal forte sapore sperimentale. Sin4tr4 non è quindi solo post -rock, ma una mina vagante pronta a colpire, influenzata inevitabilmente da Red Sparowes, Isis, At the Gates e come sottofondo una soundtrack di Ennio Morricone.

Batteria black metal pestata a 100 all’ora, chitarroni post-metal melodico e per rendere più gustoso ed imprevedibile il lavoro, una spruzzata di sintetizzatori anni ’80 e basi elettroniche. Un lavoro sperimentale al punto giusto, con piccoli inevitabili cali di tensione quando la situazione si fa meno aggressiva, ma senza dubbio affascinante.

Sin4tr4 è perfettamente bilanciato tra furia aggressiva dannatamente heavy ed una soffice carezza di una melodia vintage, Come ad esempio Scenario che, senza essere eccessivamente celebrale, colpisce duro in pieno viso per poi scivolare via lieve e sognante.

In attesa di un lavoro più corposo, l’assaggio infatti dura poco più di venti minuti, mettetevi seduti che il viaggio sta per cominciare.


Gli ultimi articoli di Vincenzo Riggio

Condivi sui social network:
Default image
Vincenzo Riggio
Articles: 51