Antonella Catanese: Red Inside

Antonella Catanese dopo una vita di musica pubblica il suo primo lavoro discografico: un album jazz elegante e raffinato, ma anche un album di canzoni piacevoli ed accessibili per chi non conosce particolarmente il genere

Antonella Catanese

Red Inside

(Cd, Jazzy Record)

________________

red_inside_antonella_cataneseRed Inside è il primo lavoro discografico di Antonella Catanese, cantante e musicista di Caltanisetta che – dopo una vita passata a studiare, suonare, insegnare il jazz lungo tutta Italia – esordisce con questo album aggraziato e colto, studiato ed interessante.

Di certo difficilmente un album jazz sarà facile ed intuitivo al primo ascolto, difficilmente si individueranno melodie che si potranno canticchiare sotto la doccia – anche perché altrimenti forse non sarebbe un album jazz – e anche questo Red Inside ovviamente rispetta questi canoni ma con una pregevole fattura di musiche e testi, con gli arragiamenti di Giovanni Mazzarino e Riccardo Fioravanti al contrabasso, Nicola Angelucci alle percussioni, Max Ionata ai sassofoni, Dino Rubino al flicorno e Giuseppe Mirabella alla chitarra che rendono piacevole l’ascolto anche a chi non è un fan o un esperto di jazz, come il sottoscritto, ad esempio.

Un album, questo di Antonella Catanese, che a mio parere ha parecchi momenti veramente belli, proprio di bella musica: come l’ipnotica e maliconica Era l’Estate e l’asincrona e profonda Red Inside, oppure come nei soli di percussioni e chitarra in Don’t Cry The Blues, ascoltare per credere.

In questi momenti l’eleganza del jazz si confonde leggermente con una spolverata di pop e blues che rendono il genere meno rigido ed anzi lo fanno sembrare più semplice e cordiale. Un po’ la sensazione che dà una camicia di lino: fa sentire a suo agio anche chi vive di t-shirt.

In sintesi probabilmente questo è un disco che gli amanti del genere sapranno sicuramente apprezzare e gustare di più di noi consumatori occasionali di jazz – e magari solo dei mostri sacri del genere – ma che comunque riesce ad avvicinare ed interessare un pubblico più vasto con le sue canzoni pur sempre raffinate ma anche con la vena melodica che la tradizione italiana non dimentica.

Gli ultimi articoli di Enrico Scudeler

Condivi sui social network:
Enrico Scudeler
Enrico Scudeler
Articoli: 20