Fatso Jetson & Herba Mate: Early Shapes

Early Shapes è l’incontro ravvicinato tra gli americani Fatso Jetson e ravennati Herba Mate, un frontale tra stoner e psichedelia che avvince e lincia i nostri sensi accomodanti, uno split che una volta penetrato lo stereo urla tutto il suo divinatorio animo selvaggio e allucinato

Fatso Jetson & Herba Mate

Early Shapes

Go Down Records

stoner

_______________

[youtube id=”BiAEbUeWXjM” width=”620″ height=”360″]

HERBA-MATE-Early-Shapes-cover-300x296Questo, sicuramente è un bel regalo per tutti gli adoratori sanguigni dello stoner-doomish, quello dalle intransigenti colorazioni americane, un mondo monolitico e polveroso dove compressioni e distruzioni sono all’ordine di “tracklist”.

Stordente incontro tra i californiani Fatso Jetson e i ravennati Herba Mate, due formazioni che in questo split Early Shapes si “scontrano” amichevolmente a suon di botte distorte e pedaliere contorte.

Tre brani per i Fatso Jetson e quattro per i nostrani Herba Mate, ed è subito un ascolto che rilascia due modi di intendere lo stoner ed i suoi crismi basali; i primi molto psichedelici e volanti, ricchi di suggestione allucinata, mentre i secondi manifesto ortodosso del “sistema stoner” con una potenza armata e un wall of sound al limite delle gradazioni rocciose, ma ambedue con il charisma della grandi cose rock, cose idonee per un ascolto molto personale e dedicato agli amanti del genere.

Straordinarie suite e viaggi interstellari, space rock delle grandi altitudini (Mr quilt ne è un esempio lampante) o sensazioni psichedeliche ombrosamente doom Living al lover you per quanto riguarda gli americani, mentre al sopraggiungere dei nostri il clima si tramuta in un pad ossessivo e granitico Desert inn partI/II o in preda a riffing mostruosamente lisergici, un Sonora Desert messo in musica tra wah wah e pedaliere violentate Why down. Alla fine quello che viene fuori dall’ascolto è un disco imperdibile, importante e al netto della possessione rock come cristo comanda, uno di quei lavori “sfida” che vomita potenza e bellezza malata dei quali si sente sempre il bisogno di incontrare.

 

Gli ultimi articoli di Max Sannella

Condivi sui social network:
Default image
Max Sannella
Articles: 218