ATPC: Solido

Tornano gli ATPC con un album ben prodotto e che accontenterà sia gli intenditori di Hip-hop che i neofiti del genere.

ATPC

Solido

(Cd, La Suite)

hip-hop

________________

atpc-solidoATPC (che è l’acronimo di Alta Tensione Produzioni Clandestine) è uno dei più longevi gruppi di hip hop italiano, attivo fin dalla prima metà degli anni ’90 quando uscirono nel 1994 col loro primo album Eureka. Nel 1998 arrivò invece Anima e Corpo contenente un’importante collaborazione con Tiziano Ferro nel brano Sulla Mia Pelle. Due anni dopo vide la luce il loro terzo cd Nel bene e nel male seguito nel 2004 da Idem, l’album che diede loro modo di spiccare in una dimensione più pop con il brano Movida che permise loro svariati passaggi sui network radiofonici più importanti. Dopo il progetto Re-Idem (l’album Idem remixato dai più importanti produttori hip-hop italiani) arriva in questo autunno 2009 il nuovo lavoro Solido.

I primi tre brani di questa nuova produzione degli ATPC, l’omonimo dell’album Solido, Mi Piace, Diglielo! presentano sonorità standard per gli ATPC e non dicono nulla dal punto di vista innovativo, sebbene presentino testi interessanti. Con la quarta traccia La Febbre Sale, impreziosita dalla presenza del Sunshine Gospel Choir, si sale parecchio di livello con campionamenti che ricordano parecchio il Kanye West degli esordi o per restare in territorio italiano il Neffa di Aspettando il Sole.

Segue Anche No, cronaca di una nottata negativa trascorsa in un club e caratterizzata da sonorità leggermente virate al crunk. Fino In Fondo è uno dei brani migliori del nuovo lavoro, molto influenzato da sonorità reggae con Patrick Benifei dei Casinò Royale che affianca gli ATPC con voce e piano.

Con 1000 BPM ritornano le sonorità alla Kanye West di The CollegeDropout . Dopo la trascurabile Come Mi Vuoi? giunge Next Generation con la partecipazione di Primo dei Cor Veleno, un brano eccellente a livello di metriche e testi che descrive in maniera accurata difetti e cinismo della generazione adolescenziale di questo periodo.

Dopo Non Si Sa Mai, troviamo un’altra punta di diamante di questo Solido. Tanto E’ Così non ha nulla da invidiare alle produzioni r’n’b americane con una base interessantissima e un coro femminile che dona un tocco di delicatezza ad un brano già di per sé molto piacevole.

Quasi sul finire del cd troviamo altri brani interessanti come Superclap contraddistinta da ritmiche latine e Cazzomene con campionamento Jazz-Swing. Chiude la soft di Su Di Me e ci rendiamo conto che, nonostante molti brani propongano sonorità già sentite in molte produzioni americane, gli ATPC hanno prodotto un album di buona caratura che, grazie alla varietà dei brani che lo compongono, potrà ben figurare sia nelle playlist dei network più commerciali che in quelle più urban.

www.atpc.it

www.myspace.com/atpc2006

Gli ultimi articoli di Fabio Busi

Condivi sui social network:
Default image
Fabio Busi
Articles: 370