Hibou Moyen: Ancora inverno

Il toscano Giacomo Radi in arte Hibou Moyen con le solo due tracce del suo Ancora Inverno Ep stravolge il consueto con una poesia loner bellissima

Hibou Moyen

Ancora inverno

(Private Stanze)

canzone d’autore

________________

[youtube id=”n0qt8iaIQHg”]

Ancora InvernoIl musicista toscano Giacomo Radi, in arte Hibou Moyen (Gufo comune), in queste due tracce che compongono il suo Ancora Inverno Ep esprime un fondamentale principio, cioè che volare oltre il volabile è possibile se si ha un animo trasparente e una filosofia ancestrale a fare da palinsesto della vita. Due sole tracce  in cui l’artista multiforme detta le direttrici di una navigazione d’ascolto leggiadra e malinconica insieme, un planare costante, un balsamo essenziale per giornate isolate dietro un vetro appannato da rigare col dito.

Qui dentro risiede un talento, un delicato e autentico loser thing che dilata e restringe il senso inerme delle dinamiche ambient, una chitarra, una viola, dei colori grigi e la lungimiranza di spaziare nella semplicità complessa dell’immaginazione reale ed ecco che allora che al passaggio della strumentale armonia solitaria di Piume (con la viola da gamba di Alessandro Pierini) e la rilettura di una accorata Sofia (tratta dal precedente Inverni) lo stupore, l’enfasi e quel tot di subliminale s’incamminano nel moto perenne del sangue.

Diamantino sonoro!

 

Gli ultimi articoli di Max Sannella

Condivi sui social network:
Default image
Max Sannella
Articles: 218
Available for Amazon Prime