Gengahr at Circolo Magnolia on 05/11/15, Segrate (MI)

I Gengahr arrivano finalmente in Italia per la loro prima data da headliner nel nostro paese. Giovedì 5 novembre li vedremo in concerto al Circolo Magnolia di Segrate. I londinesi presenteranno il loro acclamatissimo album di debutto, A Dream Outside, uscito lo scorso giugno.
I Gengahr sono una band proveniente dalla super hipster parte nord di Londra. I quattro talentuosi ragazzi, hanno iniziato a fare musica due anni fa e, come è evidente, non ci hanno messo molto a farsi notare da pubblico e band del calibro degli alt-J, che, infatti, li hanno invitati a supportarli durante il loro tour indoor dello scorso inverno.
Il frontman Felix Bushe ha fatto parlare molto di sé per i testi poetici che richiamano molto le atmosfere tipiche dell’immaginario di David Lynch e Terry Gilliam. Ma è il chitarrista, John Victor, il veroenfant prodige della band. La sua maestria nel gestire la chitarra è già stata paragonata a quella del mitico Jonny Greenwood (Radiohead) e di Graham Coxon (Blur).
A Dream Outside è un album che ha subito conquistato tutta la critica britannica.
La loro musica è stata descritta come easy-listening e psychpop. Spesso paragonati a gruppi come gli MGMT e Vampire Weekend, i Gengahr riescono a creare ritmi freschi e di facile comprensione.
Secondo la BBC ci hanno infatti regalato la colonna sonora perfetta per l’estate.
I Gengahr sono:
Felix Bushe (voce/ chitarra)
John Victor (chitarra)
Hugh Schultz (basso)
Danny Ward (batteria)

POSTO UNICO: € 8,00 + diritti di prevendita 

 

 

Gli ultimi articoli di Massimo Garofalo

Condivi sui social network:

About Massimo Garofalo

Critico cinematografico, sul finire degli anni '90 sono passato a scrivere di musica su mensili di hi-fi, prima di fondare una webzine (defunta) dedicata al post-rock e all'isolazionismo. Ex caporedattore musica e spettacoli di Caltanet.it (parte web di Messaggero, Mattino e Leggo), ex collaboratore di Leggo, il 4 ottobre 2002 ho presentato al cyberspazio RockShock. Parola d'ordine: curiosità. Musica preferita: dal vivo, ben suonata e ad altissimo volume (anche un buon lightshow non guasta)
View all posts by Massimo Garofalo →