Autori Vari: Primo Maggio Tutto l’Anno

Stai cercando nuovi artisti italiani da ascoltare? In questa compilation ne trovi 14 di diverso genere che ti faranno senz’altro apprezzare le nuove proposte musicali nostrane

Autori Vari

Primo Maggio Tutto l’Anno

(Cd, Alice Records)

rock, pop, indie, folk, …

[starreview tpl=16]

________________

La 5° edizione del concorso “Primo Maggio Tutto l’Anno” ha visto partecipare diversi gruppi emergenti che hanno avuto la possibilità di aprire la celebre manifestazione musicale durante la festa nazionale dei lavoratori che si svolge ogni anno a Roma.

I tre vincitori della manifestazione, i laziali Bud Spencer Blues Explosion, le emiliane Diva Scarlet e i siciliani Famelika aprono la compilation composta da 14 brani differenti per liriche e sonorità. Abbiamo generi hip hop come quella di Principe, il reggae in lingua africana dei savonesi Eazy Skankers, lo ska dei molisani Il Circolo Vizioso della Farfalla, la canzone d’autore alla Gaber e alla Conte di Piji, i buscaglionici Grand Carabs, il pop punk di Chiazzetta e altri ancora.

Quello che si ricava da questo miscuglio di artisti è uno sguardo ai talenti nostrani che in futuro potrebbero ritagliarsi un adeguato spazio nel panorama musicale italiano, anche se a fatica dato che i vincitori delle scorse edizioni come Valentina Lupi, Beatrice Antolini, Roberto Angelini e i Cappello a Cilindro sono artisti molto graditi da chi mastica musica, ma certamente non ancora conosciuti a livello nazionale.

In questa compilation troverete sicuramente qualche nuova proposta che vi metterà curiosità e che vi farà rintracciare qualche altra canzone del proprio repertorio per scoprire nuovi artisti da supportare. Personalmente grazie ai brani inseriti sui rispettivi Myspace devo dire che ho molto apprezzato i Bud Spencer Blues Explosion con il loro rock sanguigno dalle chitarre spaventose; i Jolaurlo, band pugliese capitanata dalla bella voce di Marzia Stano, che modernizzano il synthrock anni 80 riportandolo ai giorni nostri, i Grand Carabs con il loro sound istrionico e testi divertenti, solari e comunicativi; e infine il rock delle Diva Scarlet, signorine bolognesi che in passato hanno anche partecipato al Tora Tora Festival di Manuel Agnelli, collaborando con Giulio Favero e Moltheni.

Tutti bravi ragazzi che hanno bisogno di una ascoltatina per trovare qualche fan in più e produttori motivati per sostenerli nel loro percorso musicale. Ma noi a Sanremo andiamo pure avanti con Pupo e i Savoia, diosanto, che andiamo bene.

Gli ultimi articoli di Luca Paisiello

Condivi sui social network:
Default image
Luca Paisiello
Articles: 437
Available for Amazon Prime