RockShock

Sideburn: Eight

Marco Capone 17 maggio 2017 Recensioni Cd, Video
Sideburn - #Eight

Sideburn

Eight

(Fastball music)

rock, hard rock,

________________

 

Sideburn-Eight-recensioneGruppo attivo dal 1997, i Sideburn sfoderano la loro malìa portando alla luce l’ottavo progetto musicale dal titolo Eight.

Con l’album Eight e con il primo singolo Turn Away, la band celebra il 20° anniversario della loro storia avvalendosi anche del ruolo di pionieri del settore rock – hard rock.

Svizzeri per nascita e figli del mondo, i Sideburn sono considerati in patria dei veterani, e sono ben accolti dalla critica grazie anche alla loro fama accresciuta maggiormente dopo aver contribuito in passato alle colonne sonore di diverse produzioni hollywoodiane come “Wolverine”, lo show “24” e il trailer del film “Hit & Run”.

I Sideburn, capitanati dal cantante Roland Pierrehumbert insieme ai chitarristi Lawrence Lina e Mikael Riffart, al bassista Nick Thornton e al batterista Lionel Blanc, sfoderano un fascino musicale che corteggia, incuriosisce ed elettrizza, così tanto da far alzare il volume dello stereo.

Il loro sound, riconducibile a band storiche come gli AC/DC o gli ZZ Top, porta l’ascoltatore ad apprezzarne lo sforzo e fa sì che la musica risuoni familiare, creando l’illusione di ascoltare un album già conosciuto e amato.

La formazione elvetica ha voluto dare all’album un’impronta musicale ben precisa, senza snaturare il progetto neanche per un millisecondo di ogni traccia. Album dalle strumentazioni ben curate addirittura quasi maniacali, con le due chitarre che alternandosi con chorus-overdrive-distortion spingono su un’aggressività rude e affascinante. In aggiunta, eccezionale la batteria che tronca molto bene i tempi e detta legge in ogni brano.

La parte vocale forse risulta fioca e poco potente, come se restasse indietro rispetto alla musica. La sensazione che si prova nell’ascoltarla, è quella di un mancato exploit canoro da parte del frontman.

Negli ultimi anni i Sideburn hanno aperto i concerti per artisti del calibro di Def Leppard, Motörhead, Ted Nugent, KISS, Airborne, Gotthard e Uriah Heep, dimostrando a tutti di potersi esibire su palchi di così alto prestigio.

L’acquisizione del successo internazionale della band dall’esordio ad oggi, è frutto di duro lavoro, qualità, tanta gavetta e feeling musicale, elementi unitari che li hanno portati sulla meritata vetta.



Gli ultimi articoli di Marco Capone

Sideburn: Eight il 17 maggio 2017 votato 3.6su 5
Condivi sui social network:

Comments are closed.