RockShock

New Redemption: Wrong way

Simona Fusetta 17 maggio 2009 Recensioni Cd

New Redemption

Wrong way

(Cd, Autoproduzione)

rock

_______________

newredemption_wrongwayI New Redemption sono una band di Bressanone composta da sei elementi (due chitarre, basso, batteria, voce e tastiere) al loro album d’esordio. Dodici tracce fortemente improntate alla musica del passato, che rappresentano un buon punto di partenza dal quale evolvere per musicisti tecnicamente preparati, anche se leggermente penalizzati dalla qualità della registrazione.

Nel loro profilo su Myspace, alla voce influenze hanno citato gruppi come Red Hot Chili Peppers e Die Toten Hosen. Ma, se con questi ultimi è facile rilevare una forte assonanza, data non solo dall’uso della lingua tedesca nei brani (vedere, o meglio, ascoltare Gebrandmarkt), dei primi io non ci ho sentito praticamente niente. In compenso, però, ho sentito un fortissimo richiamo agli anni ’80 e ’90 del secolo scorso. Che i ragazzi ne siano consapevoli o meno, sono più ‘vintage’ di quanto immaginano.

Sin dal primo brano si capisce quanto questi musicisti abbiano ripescato a piene mani dal rock/metal anni ’90, quello che trovava i suoi portavoce in gruppi come Mötley Crüe, Scorpions e compagnia bella. Questa affermazione è supportata soprattutto dai riff di chitarra e da un ritmo che non viene abbandonato né nelle ballate (Sunshine) e nemmeno nei tentativi di spaziare verso altri generi (mi riferisco alla virata leggermente ska di Give me a sign (Fast), che però rende molto di più nella versione Slow). Tentativi tuttavia solo apparenti, legati più che altro all’utilizzo delle tastiere, che però a mio avviso non sempre si sposano bene con la melodia, riuscendo a centrare la volontà di sostenere il brano, un po’ come si faceva ai tempi degli Europe.

E per tornare alla mia dichiarazione iniziale, come non sentire un’eco di Slave to Love di Bryan Ferry in Why? E che ne dite di Sympathy for the devil in Love=Hell?

E forse è proprio questo che non mi convince del loro album: il fatto di proporre canzoni che appartengono ad un’altra epoca. E dov’è la novità, direte voi? Non sono i primi a riesumare un passato più o meno recente. Già, ma loro lo fanno senza aggiungerci niente di nuovo, niente di loro che personalizzi questi brani tanto da farli amare ad un pubblico sempre più esigente. Ma il margine di miglioramento c’è, così come il tempo per rafforzare una propria identità.



Gli ultimi articoli di Simona Fusetta

New Redemption: Wrong way il 17 maggio 2009 votato 2.0su 5
Condivi sui social network:

45 Comments

  1. Vittorio 8 luglio 2009 at 16:38

    Incuriosito ho cercato qualcosa su internet (myspace) e devo dire che sei stata fin troppo buona! Questi ragazzi non hanno idea di cosa sia uno stacco, una pausa, un cambio di andatura. Per non parlare di altre cose che li allontano nettamente da un minimo di originalità, personalità. Si arriva, in certi passaggi, a vere e proprie copiature! Non ricordo il titolo della loro canzone, ma un pezzo mi ha ricordato tremendamente la parte vocale di “leader of man” dei Nickelback (avessi detto Nirvana…). Anzi, direi che più che ricordarla è praticamente identica. Insomma, non mi dicono proprio nulla.

  2. Geremy 9 luglio 2009 at 11:37

    Peccato, sono sempre molto attento a questi nuovi gruppi giovani che cercano di farsi spazio a poco a poco puntando molto sulle loro capacitá. Ma non é il caso dei New Redemption.
    Banali, prevedibili, privi di sonoritá.
    Il cantante lascia molto a desiderare, rimanendo sempre nella stessa ottava, manca di personalitá.
    È brutto dirlo ma non hanno la stoffa per fare qualcosa di importante,che possa colpire chi li ascolta.

  3. Drumilo 9 luglio 2009 at 16:07

    Mi chiedo ancora come gruppi del genere possano essere offerti al fine palato di noi artisti che nel suonare mettiamo anima e cuore!
    Mi vergogno io al posto dei New Redemption…….ma tutto sommato non è tutta colpa loro se sono riusciti a sfornare una simile offesa alla musica Rock (benchè non parliamo di musica Rock se parliamo di New redemption); penso sia sopratutto colpa di chi ha dato loro la possibilità di farlo. Manca inventiva, melodia, fantasia, impegno, esperienza…..in pratica un disco (e un gruppo) inproponibile! Allora perchè ce li proponete??? Non fatelo più, grazie.

  4. Mika (New RedeMption) 7 ottobre 2009 at 19:18

    Grazie per i vostri commenti, dispiace solo che come al solito in questo settore si cerchi sempre di “distruggere” chi prova a fare qualcosa di buono (noi ci abbiamo provato e ci siamo IMPEGNATI anche se a voi non sembra…), invece che commentare pacatamente e senza diventare quasi offensivi….
    Purtroppo il budget era quello che era, e la registrazione certo non ci ha aiutato, ma comunque, se già il discorso di base non funziona, vorrà dire che abbiamo sbagliato strada (del resto lo dice anche il titolo del cd :-) ), ma la voglia di provarci e la nostra passione nel “provare” a fare musica ci ha probabilmente fatto pensare di essere migliori di quello che abbiamo in realtà forse dimostrato.
    Spero solo che sulla vostra strada incontriate gente piú rispettosa nei confronti del lavoro altrui; questa registrazione ci ha succhiato forze e energie e ore di sonno tutte spese per la passione che ci unisce con un filo indistruttibile anche a voi: LA MUSICA.

    Peace & Love
    Mika, cantante che lascia molto a desiderare (New RedeMption)

  5. Alex Rosselli(New Redemption) 8 ottobre 2009 at 09:22

    Buona giornata a tutti!

    Sono Alex, uno dei 2 chitarristi dei NR, quello che ha avuto il coraggio di provare a fare degli assoli sui brani (Vi voglio dare nuovi spunti per ulteriori critiche). (www.alexrosselli.it)

    Sono 20 anni che suono(6 cd all’attivo oltre a quello coi NR e altri progetti), e di critiche simili ne ho vissute fino a perderne il conto:

    – non puoi suonare con gli occhiali;
    – devi vestirti di nero;
    – fatti crescere le basette e mettiti l’orecchino
    – non puoi fare musica strumentale;
    – tutti i finali dei tuoi pezzi non vanno bene
    – la batteria elettronica fa schifo
    – fai assoli troppo lunghi, senza pause e senza dinamiche
    – devi migliorare gli arrangiamenti
    – armonicamente scontato e prevedibile
    – ecc ecc ecc

    e che barba!

    Poi ti accorgi che chi ti critica non e´in grado di combinare un tubo, se non a paroloni, o tramite astuzie dialettiche e salti di logica.

    I primi tempi ci rimanevo male, ora non ci faccio piu`caso e penso a divertirmi con entusiasmo suonando.

    Comunque siamo alle solite: é curioso il fatto che un ben determinato tipo di critica (atto solamente a screditare) provenga sempre da musicisti inconcludenti-frustrati. Ormai l’ambiente musicale italiano non si discosta molto da quello calcistico.

    Mi spiego: abbimo circa 19.815.719 super espertissimi del calcio, almeno a parole, che ti dicono che farebbero vincere il campionato alla loro squadra e l’Italia ai mondiali.
    In realtà la maggior parte di essi non è nemmeno in grado di centrare il pallone, i rimanenti incapaci di gestire una squadra del livello “scapoli contro ammogliati”.

    Ma voi intanto fate….. :-)

    Have a nice day,
    Alex

  6. Etcì 8 ottobre 2009 at 10:30

    Caro Mika,
    in questo mondo di musica assai superficiale è decisamente una buona cosa investire ogni energia posseduta per dire, cantare e suonare la propria roba. Sono assolutamente convinto, e l’esperienza me ne è testimone, che ci sono tante band valide con ragazzi che non solo si “sbattono”, ma hanno anche anche il coraggio necessario per proporre al pubblico cose non serializzate, ma innovative e originali.
    Ecco questo è il punto: “originalità”, croce e delizia di ogni musicista.
    Non centra il budget, non centra la qualità di registrazione, non c’è “provare” (“fare, o non fare”), quello che distingue le cose buone dalle cose meno buone sono le idee unite alla passione. E la passione non è fare musica che intrattiene quattro ubriachi ad una festa e per il resto passa totalmente innoservata in un marasma di cose già sentite 10-20 anni fà. Non è neppure avere una mimica stile la Sabrina Salerno degli anni ’80 nei video (eh sì, ho visto i video su youtube) che finisce per diventare molto trash.

    Senza essere offensivi, ci mancherebbe. Ma vi siete esposti al pubblico, e l’opinione del pubblico è ciò che conta. Altrimenti tornate in cantina a suonare per le vostre quattro mura, o esponetevi solo a chi sa darvi pacche sulle spalle, senza magari capirne granchè di musica. Può anche bastare.

    RESPECT

  7. Mika 8 ottobre 2009 at 11:03

    Vedi Etci una critica scritta come hai fatto tu è SEMPRE ben accetta.
    Altra cosa è gente che scrive “MI VERGOGNO IO AL POSTO LORO” o “OFFESA AL ROCK”; commento del resto talmente forzato e volutamente indirizzato, da far capire immediatamente che si tratta per forza di cose di qualcuno che, oltre a non avere il coraggio di firmarsi, è chiaramente una persona che ci conosce di persona e pensa di “farci del male”.
    Tutto qui.
    Poi voi dite e pensate quello che volete, ci mancherebbe altro… però una cosa è dire “cosí non va..”; “non mi piace” o fare una critica costruttiva, un’altra è spandere merda a caso.
    Peace & Love e saluti a Igor & Co.

  8. Vittorio 8 ottobre 2009 at 11:25

    Beh, Signor Alex, parlare di “frustrazione” mi pare un tantino forzato. Anzi, molto forzato. Forse è un modo per giustificare il proprio operato (mi consenta di dirLe che i suoi assoli li ho sentiti ben poco nei pezzi dei NR). Una cosa è certa: se fossi un musicista mi sentirei frustrato se non riuscissi a raggiungere un determinato livello artistico, una impronta personale non riconducibile e migliaia di altri gruppi ecc ecc. È una questione di vedute, solo che personalmente ritengo molto improbabile il punto di vista di chi si sente realizzato perché “ha combinato qualcosa” (tanto per citare una Sua frase…) registrando un CD. È una questione artistica, non ha a che fare con il “se annamo a divertì”, quello lo possono fare tutti! “Chiunque può suonare la chitarra” cantava Mr. Yorke e, per estensione chiunque può cantare, suonare il basso, suonare la batteria, le maracas, il triangolo o qualsiasi altra cosa. Ma il talento dove lo mettiamo? C’è una grossa differenza col calcio, la musica è tutt’altra cosa. Nel calcio se uno è bravo e ci prova emerge sempre, magari a scapito di gente meno brava. Nella musica, dovrebbe saperlo, emerge chi potrebbe far vendere di più, e questo, con le capacità artistiche, non ha nulla a che vedere.

    Prendo atto del fatto che le critiche in Italia non sono possibili, una questione di malcostume (insomma, siamo tutti invidiosi del talento altrui, mica ci capiamo qualcosa di quello che diciamo, ci mancherebbe!), e vado oltre. Sono certo che se qualcuno avesse scritto “bravi! Bella musica!”, il “malcostume” italiano non sarebbe nemmeno stato citato, sostituito da un semplice “grazie”.

    Detto questo ribadisco il mio punto di vista: se per “centrare il pallone” intendi “registrare una qualsiasi cosa, basta farlo”, allora avete centrato il pallone di collo pieno, bravi! Se vogliamo parlare di qualità, beh, a gestione della squadra siamo ancora ai livelli di Aldo Agroppi…

    Love & Peace

  9. Alex Rosselli(New Redemption) 8 ottobre 2009 at 11:33

    Ma voi che siete arrivati, mi fate allora vedere/sentire i vostri lavori, sito del gruppo, myspace, discografia?

    Belle parole, bravi!

  10. Vittorio 8 ottobre 2009 at 11:46

    Nel mondo ci sono migliaia di band che registrano, cose buone, cose mediocri, cose belle, cose brutte. Band che dedicano tempo a trasformare le proprie idee, belle o brutte che siano, in frequenze, bit… La maggior parte di queste persone fanno i benzinai, i meccanici, gli impiegati, i gelatai i fannulloni; tutti incapaci? Possibile, il talento è una cosa rara, è un dono per pochi, ma è proprio questo il metro di misura? È così che si misura il talento? Nemmeno per sogno!

    Piuttosto: registrato o non registrato, posso dire di fare buona musica? Se la risposta è “no”, allora la registrazione è solo un inutile dettaglio, qualcosa che si tramanderà ai nipotini e, forse, nemmeno con troppo entusiasmo.

    Belle parole, vero.

  11. Alex Rosselli(New Redemption) 8 ottobre 2009 at 12:04

    Sinceramente mi sono stancato di tutte queste polemiche…

    Nessuno ha ancora risposto alla mia domanda:
    “Ma voi che siete arrivati, mi fate allora vedere/sentire i vostri lavori, sito del gruppo, myspace, discografia?”

    senza girare intorno agli argomenti; aspetto risposte concise dirette. Ma sono sicuto che non avro`!

    Quindi mi tolgo da questo pantano intriso di provocazioni e invidie mal celate.

    ADDIO

  12. Vittorio 8 ottobre 2009 at 12:14

    Non ci sono polemiche, e nemmeno tu hai risposto a delle domande, quindi siamo pari, no?

    Ripeto la domanda: registrare rende talentuosi? Significa fare bella musica?
    Personalmente penso che a volte sia meglio non registrare e lasciare il dubbio che forse qualche bella canzone sia stata prodotta, piuttosto che incidere e togliere qualche dubbio.

    Io non so suonare e non so cantare, altrimenti ti inviterei volentieri a sentirmi… :-D

    Addio e auguri anche a te! Senza rancore eh! La state prendendo nel modo sbagliato, ma, come detto, in Italia è meglio non muovere critiche, ci sono persone troppo permalose.

  13. Mika (New RedeMption) 8 ottobre 2009 at 13:26

    Volevo evitare di commentare ulteriormente, ma francamente non è possibile:

    Come puoi Vittorio scrivere “Questi ragazzi non hanno idea di cosa sia uno stacco, una pausa, un cambio di andatura..” e poi dire “Io non so suonare e non so cantare”…
    Allora che basi hai per poter affermare e giudicare certe cose?
    Tralasciando l’accusa assurda di copiatura dei Nickelback (ho ascoltato il pezzo che hai citato e non ricorda nemmeno vagamente nessuno dei nostri brani)….

    Comunque, dato che ormai è appurato che sono accuse forzate e personali e che, grazie all’intercalare “se annamo a divertí” scappato a Vittorio (D.) e al commento “Il cantante lascia molto a desiderare, rimanendo sempre nella stessa ottava” del suo compare Geremy (I.F.), (usato anche in un commento ad un suo amico in facebook parlando in quel caso di Ligabue), abbiamo la certezza di sapere chi siete, tanto vale che, se avete problemi con noi, possiamo trovarci per bere una birra e ci dite le cose in faccia cari conterranei senza riempire questo bel sito con i nostri “litigi” che lasciano il tempo che trovano!

    Se invece la vostra unica fonte di gioia e libidine è rappresentata dal fatto di scrivere critiche gratuite e non basate sui fatti, allora continuate pure a divertirvi nascosti dall’anonimato di Internet; contenti voi…

    La cosa triste è che non siete nemmeno guidati dall’invidia (dato che non abbiamo avuto finora il benchè minimo successo con la nostra musica) ma solo da una becera cattiveria intrinseca nel vostro triste carattere. Mi dispiace per voi, ma vi assicuro che la vita è molto piú bella di quello che pensate voi e andrebbe vissuta con gioia.

    Per altre persone che invece vogliono commentare basandosi effettivamente sul nostro operato vi rimando al sito:

    http://www.newredemption.tk

    Passo e chiudo (almeno spero…)

  14. Drumilo 8 ottobre 2009 at 14:38

    Mi sembra forse inutile ripetere quello che ho già scritto e che penso sia chiaro e limpido come il fatto che non siamo sulla stessa linea d’onda.
    Siamo su due frequenze opposte e quindi non mi sembra opportuno calcare ancora la mano.
    Ci tengo a dire un paio di cose:
    1) Sono convintissimo che gruppi meno famosi di quello in questione che ho ascoltato in diverse parti d’Europa, nelle piazze, nei pub e nei localini meno conosciuti, siano più interessanti dei Gnù Redempscion.(penso sia chiaro anche alla signorina che vi ha recensito poco sopra che è stata fin troppo buona)
    2) Se non sapete accettare una critica “ONESTA”, forse forte per le vostre deboli orecchie musicali, ma pur sempre “ONESTE”, lasciate perdere proprio la carriera che avete intrapreso. Non fa per voi. Risparmiateci……….per favore.
    (tyanto non lo farete mai)
    e concludo con un ADDIO………..(tanto va di moda vedo)
    P.S.: Mika, non ti conosco e forse un giorno avrò questo piacere……però intanto un consiglio; invece di ipotizzare con delle iniziali da pagina di cronaca nera (G.R.= Gnù Redempscion!! …… ma dai!!!!) i nomi di coloro che scrivono sul blog , persone che giustamente in internet mantengono l’anonimato, impara almeno le 7 note basilari e prova ad azzeccarle superando la tua ottava!

  15. Mika 8 ottobre 2009 at 14:59

    Drumilo, io non so neanche che cazzo sia una ottava…
    Canto per il piacere di farlo e non certo per piacere a te.
    Comunque già il fatto che ti abbiamo reso felice dandoti la possibilità di esternare le tue frustrazioni represse è una cosa positiva e non rende inutile il nostro lavoro. Anzi dovresti ringraziarci per averti dato questa soddisfazione! Un abbraccio.

  16. Vittorio 8 ottobre 2009 at 15:29

    Che modi! Che modi! A parte le allucinazioni di chi vede chissà chi e chissà dove (sbagliando clamorosamente fra l’altro), parlare ancora di frustrazioni altrui, dopo aver proposto un album a mio modesto avviso indecente per motivazioni tecniche e artistiche già citate, mi pare davvero burlonesco. Con la vostra incapacità di accettare una critica e, semmai, di ripartire da essa per migliorare (nel caso in cui lo riteniate necessarie), avete reso questo blog davvero sgradevole! Non mi è mai capitata una cosa del genere!
    Poi apprendo ora che chi non sa né cantare, né suonare non può capire nulla di musica! Non posso capire quando uno stacco c’è e quando no! Ma stiamo scherzando? Devo saper suonare o cantare per capire quando c’è un cambio di ritmo? Io nei pezzi che ho ascoltato non ho sentito cambiamenti di sorta, tantomeno cambiamenti ben evidenti. Poi se la cosa non la volete accettare pazienza! Che vi devo dire? “Bravi, bella musica, mi piace!”? Così, tanto per non offendere nessuno? Ma dai, siamo seri!
    Poi, al di la del fatto che non sapere cosa sia un’ottava (cosa molto grave, visto che non si tratta certo di una cosa difficilissima… anzi!), Mika è un cantante che già esiste, quindi, ancora una volta, complimenti per l’originalità.

    Per quanto riguarda il plagio ci ho messo un po’ a trovare il vostro pezzo, ma quello dei Nickelback me lo ricordavo (pur non amandoli nemmeno lontanamente):

    http://www.youtube.com/watch?v=pXyZ461L4eM
    Vs
    http://www.youtube.com/watch?v=-kN1CPwFVUA

    Parte vocale introduttiva identica.

    Per non parlare di un pezzo (trovato in youtube, come ho fatto per diverse altre band non famose, non ho sentito solo voi) identico all’intro di un pezzo dei Lynyrd Skynyrd. Casaualtà? Forse. Certo, può capitare, ma non per questo mi devo esimere dal farlo notare.

  17. Drumilo 8 ottobre 2009 at 15:56

    So perfettamente , Mika, che non sai nemmeno dove siano di casa le ottave e la musica tutta. (aspetta aspetta, ma Mika l’ho già sentito da qualche parte……ed ha avuto successo con una voce orrenda anche lui)
    Comunque, grazie di esistere, così posso……come hai scritto??………”esternare le mie frustrazioni””???? sì sì………è vero……grazie mille. Aspetto con ansia il vostro prossimo lavoro che spero arrivi presto perchè devo proprio sfogare le mie frustrazioni. Però……una cosa……….ma a che servite allora? solo a far eternare le mie frustrazioni??
    O deciderete un giorno o l’altro di esternare voi le vostre, magari scrivendo un testo decente o una musica più sentita? Perche ti ricordo che artisti seri come Jim Morrison e Kurt Cobain (e tanti altri) con le loro frustrazioni e le loro esternazioni hanno fatto i soldini ma soprattutto hanno allietato molte persone. A proposito, ma qualcuno scriverà un giorno un commento positivo su di voi? spero proprio arrivi prima o poi il commentino/contentino che vi farà dire….”visto che c’è chi apprezza quello che facciamo??”!!!!!
    Attendiamo, per confermare.
    Intanto Pis & Lov!

  18. Vittorio 8 ottobre 2009 at 16:11

    Credo che i link non li passi, quindi torno ad incollare quanto scritto in un post non ancora pubblicato:

    Che modi! Che modi! A parte le allucinazioni di chi vede chissà chi e chissà dove (sbagliando clamorosamente fra l’altro), parlare ancora di frustrazioni altrui, dopo aver proposto un album a mio modesto avviso indecente per motivazioni tecniche e artistiche già citate, mi pare davvero burlonesco. Con la vostra incapacità di accettare una critica e, semmai, di ripartire da essa per migliorare (nel caso in cui lo riteniate necessarie), avete reso questo blog davvero sgradevole! Non mi è mai capitata una cosa del genere!
    Poi apprendo ora che chi non sa né cantare, né suonare non può capire nulla di musica! Non posso capire quando uno stacco c’è e quando no! Ma stiamo scherzando? Devo saper suonare o cantare per capire quando c’è un cambio di ritmo? Io nei pezzi che ho ascoltato non ho sentito cambiamenti di sorta, tantomeno cambiamenti ben evidenti. Poi se la cosa non la volete accettare pazienza! Che vi devo dire? “Bravi, bella musica, mi piace!”? Così, tanto per non offendere nessuno? Ma dai, siamo seri!
    Poi, al di la del fatto che non sapere cosa sia un’ottava (cosa molto grave, visto che non si tratta certo di una cosa difficilissima… anzi!), Mika è un cantante che già esiste, quindi, ancora una volta, complimenti per l’originalità.

    Per quanto riguarda il plagio ci ho messo un po’ a trovare il vostro pezzo, ma quello dei Nickelback me lo ricordavo (pur non amandoli nemmeno lontanamente):

    il vostro pezzo (almeno credo eh! Non si sa mai…) DOUBT Vs LEADER OF MEN dei Nickelback, entrambi confrontabili su youtube.

    Parte vocale introduttiva identica.

    Per non parlare di un pezzo (trovato in youtube, come ho fatto per diverse altre band non famose, non ho sentito solo voi) identico all’intro di un pezzo dei Lynyrd Skynyrd. Casaualtà? Forse. Certo, può capitare, ma non per questo mi devo esimere dal farlo notare.

  19. Mika 8 ottobre 2009 at 16:32

    Vittorio, esistiamo dal 2004 e il cantante MIKA ha pubblicato il primo cd nel 2007, casomai è lui che ha copiato me :-))

    Ancora con ‘sto LEADER OF MAN?? Ci fosse almeno una somiglianza anche lontana… Vabbè ognuno giudichi con le proprie orecchie. E talmente diversa che anche uno che non sa le note come il sottoscritto lo sente.

    Buonanotte.

  20. Drumilo 8 ottobre 2009 at 17:58

    Forse è proprio perché non sai le note, “Mica” che non ti accorgi della somiglianza fra i vostri pezzi e quelli suonati da altri gruppi.
    Ci avevi mai pensato?? :-)
    Comunque deponiamo le armi ragazzi. Ci basta non ascoltarvi e non presentarci ai vostri “concerti”.
    Se un giorno volete ascoltare voi New Redemption qualcosa di meglio del vostro Wrong Way , potete comprare o almeno ascoltare questo: http://www.youtube.com/watch?v=IKXxb3o_RdQ&hl=it
    :-)

  21. Fabryz New RedeMption 8 ottobre 2009 at 19:19

    Salve a tutti, come batterista di questa ignobile band non potevo non partecipare…
    Di solito se mi trovo di fronte a una lista immensa di band io personalmente mi metto ad ascoltare quella piu lodata, e quella alla quale tutti sparano merda e classificano come offesa al rock.. lo faccio di solito per curiosita.
    Quindi ragazzi… grazie della pubblicita. ancora qualche commento e arriviamo a diventare la band piu discussa della settimana. non male direi:)

    Per quanto riguarda tutti i vostri commenti sono tutti ben accetti, tanto ai nostri concerti la gente che balla e si diverte non manca mai… anzi, se vi capita di passare su al nord siete invitati, quissu abbiamo le piu belle ragazze d’italia, e credo che una bella sfogatina sotto quel punto di vista forse vi potrebbe calmare a tutti….

  22. Vittorio 8 ottobre 2009 at 19:25

    Sarò ignorante in materia, ma se quei pezzi non sono praticamente identici dò ragione all’utente di cui sopra: mi sa che il problema è che non conosci le note… ;-)

    Quindi canti nei NR dal 2004? E dal 2004 ti fai chiamare Mika? Pensa che sfiga che un inetto come Mika (quello famoso intendo) scelga un nome identico al tuo! Ammesso che non sia il suo nome vero, ovviamente…

    Tanti auguri comunque, spero facciate strada e che vi liberiate dei demoni che, stando a quanto avete scritto, sembrano tormentarvi in ogni dove!

  23. Mika 8 ottobre 2009 at 19:30

    …è con IMMENSO piacere che vi annuncio che WRONG WAY è al momento il cd + commentato su ROCK SHOCK!! Grazie ragazzi! Vi voglio bene!

  24. Matteo Oliva 10 ottobre 2009 at 03:42

    Cari Drumilo, Vittorio e Geremy.

    Visto che ormai ho capito quale sia la vostra identità, non potevo non intervenire in una discussione veramente vergognosa, detta da voi che vi definite “esperti” di musica. Certo, Vittorio avrà studiato pianoforte ed è un ottimo pianista, Geremy ha un ottima timbrica, e Drumilo lo conosco solo visto che è quello che mi ha sfasciato la pelle della mia batteria (che ha ignobilmente violentato) e supportato dagli altri “esperti” di musica tenuto nascosto al rispettivo proprietario. lasciatevelo dire, siete dei codardi! Nascondervi dietro falsi nomi (che poi Bressanone è piccola) cercando di distruggere una stima che il gruppo si è andato a creare negli ANNI e con energia e passione che IO personalmente ho visto aumentare col passare del tempo, dato che per un motivo o per l’altro ho sempre avuto a che fare con loro. Ma del resto VOI che da anni state in sala prove e avete scarsi 9 pezzi (o devo definirli capolavori??), potete permettervi di criticare così l’impegno di vostri “colleghi” musicisti, VOI che avete a malapena registrato 2 o 3 pezzi e che pensate di essere i nuovi dei della musica…. non vi fate schifo da soli? Del resto nell’ambiente musicale bisognerebbe iniziare a valutare il gruppo non solo dal suo stile o dalla sua bravura, ma soprattutto dall’impegno e dal coinvolgimento del pubblico ad un esibizione live…. ah già ma dimenticavo, voi di live non ne fate dato che è da anni che siete fermi in saletta a creare le vostre opere d’arte…
    Io conosco personalmente tutti i membri di questo gruppo, chi piu e chi meno, e posso garantire che ognuno di loro ha sputato sangue in questo progetto, dal primo all’ultimo, non come voi che fate tanto i grandi e poi non siete neanche capaci di mettere insieme le vostre forze per comprare un minimo di strumentazione indispensabile per fare una registrazione. Lasciatevelo dire, se già dopo quello che è successo in passato la mia stima verso i vostri confronti è scesa sottoterra, dopo questo vostro gesto mi rimane una sola parola da dire: VERGOGNA!!!! Neanche i bambini si comportano cosi, con nomi falsi in internet ma per favore, abbiate le palle di mettere il vostro nome e cognome nei vostri commenti, o forse avete la coda di paglia? venite allo scoperto dai, visto che non avete niente da temere e siete cosi superiori….Voi che parlate tanto di bene e sapete cosa è il giusto e cosa è sbagliato…
    PREDICATE BENE MA RAZZOLATE MOLTO MA MOLTO MALE!!!!
    se veramente foste intenditori di musica e aveste un orecchio musicale cosi acculturato come vi permettete di far credere (con le vostre offese) allora avreste le PALLE di firmarvi con i vostri veri nomi.
    e ricordate soprattutto una cosa: la MUSICA non è una questione soltanto TECNICA, ma è soprattutto un SENTIMENTO che deve venire dal CUORE!!!! e visto che vi permettete di offendere e criticare allora penso di essere in diritto di poterlo fare anche io nei vostri confronti: VERGOGNATEVI, siete proprio ridicoli, falsi, si vede che non avete di meglio da fare nella vostra vita che nascondervi sotto un falso nome a criticare un cd di un gruppo che si diverte a suonare in giro e a comporre la propria musica.
    E una cosa a GEREMY la devo proprio dire: questa è la conferma della tua falsità che mi ha spinto a lasciare il tuo “ricchissimo” progetto quando hai tradito la mia fiducia tempo fa.
    Ora un nobile gesto umano tra colleghi musicisti sarebbe un bel commento di scuse collettivo con tanto di nomi e cognomi REALI (dato che abbiamo capito tuttti chi siete) per pararvi il culo, ma di sicuro troverete un modo per arrampicarvi sugli specchi anche stavolta. Vergogna!!!!! Comunque almeno loro sono conosciuti dalla gente e sono chiamati a suonare di qua e di la ogni tanto, a voi chi vi conosce??? NESSUNO!!! E comunque la musica è sempre questione di gusti, ma nessuno può permettersi di fare dei commenti del genere come:
    “È brutto dirlo ma non hanno la stoffa per fare qualcosa di importante,che possa colpire chi li ascolta. ”
    Perchè tu pensi di essere tanto superiore caro GEREMY????
    oppure:
    “Se vogliamo parlare di qualità, beh, a gestione della squadra siamo ancora ai livelli di Aldo Agroppi…” ma perche le vostre opere d’arte sono tanto meglio VITTORIO?????
    Ma come vi permettete di offendere cosi a gratis qualcuno quando @#*$
    Visto che sono le 3 e mezza di notte, e dopo aver letto questa vostra ridicola quanto pietosa scenata di GELOSIA (perche la vostra è solo gelosia e invidia) verso un gruppo di musicisti che hanno ottenuto qualcosa nella loro vita, me ne vado a dormire, comunque felice di non aver piu niente a che fare con gente come voi, invidiosi e gelosi, falsi e ipocriti peggio dei bambini…

    La frase che mi ha colpito molto oltre alle enormi cacchiate sparate dai suoi compagni di merende è:
    “Mi chiedo ancora come gruppi del genere possano essere offerti al fine palato di noi artisti che nel suonare mettiamo anima e cuore!” ma per favore… se neanche ci metti il tuo strumento per suonare e vai a sfasciare quelli degli altri….

    A MUSICISTI DAL PALATO FINE: @#*$ o va, sincero, dal cuore e con nome e cognome dato che non sono un falso codardo come voi!

    GEREMY e VITTORIO e gianni&pinotto, voi che avete il palato fine e siete dei musicisti veri…. sapete dove abito e avete il mio numero di telefono, rimango a disposizione qualora il mio intervento non sia stato chiaro in alcuni punti e vi auguro un buon proseguimento nella vostra carriera musicale che si limita (e si limiterà) alla vostra sala prove a milland.

    E un saluto ai miei compagni di parecchie avventure, i NEW REDEMPTION, non fate caso a degli imbecilli del genere, di gente di merda che ti vuole far perdere la stima in te stesso e distruggere i progetti in cui te credi ce n’è tanta a sto mondo… ma è solo INVIDIA (e probabilmente non c’hanno un @#*$ di meglio da fare nella loro vita)!!!!

    CIAO CIAO

    Matteo

  25. Vittorio 10 ottobre 2009 at 10:39

    È arrivato anche il paladino della giustizia! Non so come dirtelo caro Matteo Oliva, ma io NON SO SUONARE IL PIANO, né, tantomeno, ho studiato per farlo. Se poi tale Geremy abbia un’ottima timbrica ecc ecc sono felice per lui. Già questo rende quantomeno delirante il tuo intervento. Notevole anche il fatto che non hai contestato nemmeno uno dei punti proposti nel giudizio a questo meraviglioso album, ma ti sei limitato a fare il calimero della situazione, arrivando TU alle offese personali. Mentre personalmente mi sono limitato a giudicare una band che si proponeva (come dice anche la critica della signora Fusetta) come qualcosa di avvicinabile ai Red Hot Chilli Peppers (tu che mi “conosci” così bene sai anche quanto mi piacciono…), tu ti sei dato alla rissa da bar, lanciandoti in una disamina della disamina! Vergogna a chi? Per tua fortuna siamo in un Paese libero, dove l’espressione della propria opinione NON è reato. Se la tua musica (a proposito, ma quanti batteristi ci sono nei New Redemption?) ti piace tanto continua a suonarla e permettimi un cordialissimo “chissenefrega!”. Tu che pensi di aver capito chi è chi, cosa è cosa mi ammorbi con le tue allucinazioni, perché non posi il fiasco e cominci a fare un ragionamento intelligente, reingurgitando la bile che ti sale dallo stomaco? A parlare con te o con Alex sembra che il BUON musicista sia quello che compra la strumentazione per registrare! Oh mio dio! Ma da dove sei saltato fuori? Se voi dei NR pensate che la musica sia tutta qua, beh, allora siete davvero arrivati! Complimentoni! Conosco gente incapace all’ennesima potenza che compra strumentazione e non ha un minimo di inventiva! Zero. Il meglio che qualcuno riesce a tirar fuori (e nemmeno sempre) sono delle copie sbiadite dell’immagine che hanno di sé, nient’altro. Il tuo giudizio sulla musica è folle. Folle è il tuo messaggio e, permettimi, dai toni che usi, se c’è uno insoddisfatto di sé stesso, se c’è uno frustrato, quello sembri proprio tu. Ti auguro che sia solo una mia impressione, che il tutto sia dettato dal tuo essere refrattario nei confronti delle critche mosse alla tua band, altrimenti sei messo proprio male.
    Non una volta hai detto “abbiamo fatto un bel cd”. Abbiamo fatto bella musica. Abbiamo suonato bene. Abbiamo espresso sentimenti. Nemmeno una volta. Ti sei limitato a vomitare quanto avevi nello stomaco, così, tanto per cercare la rissa verbale, inutile, fine a sé stessa. Ma gli argomenti più che riferirsi agli amici ehm… pardon, ai nemici immaginari, non fá. Non sei nemmeno tu una buona pubblicità per i NR, non ne tessi le lodi, non ne mostri i pregi (artistici, non di volontà), ti limiti a screditare i mulini a vento le cui pale girano nella tua mente. Complimenti, una analisi degna di melody maker!

    Detto questo io ribadisco: punto 1. le capacità musicali non hanno nulla a che vedere con la strumentazione, punto 2. per me questo album è inascoltabile. È un problema per te? Beh, datti all’alcol e affoga la tua tristezza!

    Namaskar!

  26. Drumilo 11 ottobre 2009 at 22:44

    Sig. Matteo, vedo che lei (pur non facendo parte dei NR da quello che ho capito) ha preso a cuore quanto detto da me e da altri , quali Vittorio e Geremy , la cui opinione rispetto e condivido. Se lei crede che io le debba qualcosa (pelli, batterie e bacchete) venga a bussare alla mia porta , ma si accerti prima di stare parlando con la persona giusta, per favore! Qualora non fosse così, mi riservo il diritto di romperle le mie bacchette in testa per le offese che ha espresso su di me.
    Detto questo, aspetto un suo commento sull’album e sugli artisti in questione, perchè siamo quì per questo no? o mi sbaglio?
    Tutto il resto “è noia” e lei , se lo lasci dire, è alquanto NOIOSO.
    Spero non lo sia anche nelle rullate e nei passaggi che propone ai suoi numerosi fans.

  27. Teo 12 ottobre 2009 at 22:05

    ai tre dell’ave maria…

    Se non avete niente da nascondere e da dimostrare le vostre doti musicali, perche non dite il vostro nome e cognome? Drumilo, piu che bussare alla tua porta verrei a SUONARE IL CAMPANELLO, e poi per me sarebbe piu che un onore farmi spaccare le bacchette in testa da un maestro come voi…. e cmq io non ho numerossissimi fans, ho solo numerosissimE fans ( e non per via delle bacchette) e loro ti potrebbero dimostrare che non sono poi cosi noioso come pensi tu!

    Vittorio… cacchio è vero io sono proprio insoddisfatto di me stesso, frustrato…. sapresti mica indicarmi una via alternativa oltre al tuo suggerimento di darmi all’alcool? veramente guarda accetto qualsiasi consiglio da un maestro di vita come te….
    Comunque io non suono con i new redemption, sono solo un loro amico e mai ho detto di essere un batterista, ho solo detto che possiedo una batteria, ma evidentemente si conferma la vostra identità visto che sapete che strumento suono. ora siccome a me di discutere con gente che non ha neanche le PALLE di firmarsi, o addirittura di mostrarci la loro superiorità musicale magari linkando una loro pagina myspace dove poter vedere le vostre belle facce, mi ritiro nella mia frustrazione ma senza alcool come mi hai consigliato tu perchè io non ho bisogno di una valvola di sfogo per i miei problemi, e soprattutto non ho MAI rimpianto una scelta della mia vita… quindi probabilmente chi è frustrato qui o insoddisfatto di qualcosa della sua vita qui sei tu caro VITTORIO, visto che tu e i tuoi fratelli perdete tempo a criticare gli altri, ma aveva già fallito qualcuno 2000 anni fa, quindi io se fossi in voi lascerei perdere di cercare di dire cosa è giusto e cosa è sbagliato. Rimango comunque in attesa di una vostra dimostrazione che le palle le avete di mostrare a tutti i vostri nomi e cognomi.

  28. admin 13 ottobre 2009 at 06:46

    Ragazzi, uno scambio di opinioni, circostanziato e sereno, non solo è auspicato ma è la ragione per cui è a disposizione questo spazio commenti. Per quanto riguarda gli insulti … vi consiglio il muretto sotto cassa vostra.
    Ultimo avviso: non verranno tollerati altri messaggi anche vagamente offensivi

  29. Vittorio 13 ottobre 2009 at 09:19

    Era ora che qualche admin si facesse vivo!
    Per il resto rispondere ad uno che opina che non si possa sospettare che chi ha una batteria è un batterista (mi sono ammazzato dalle risate!) mi pare uno sforzo inutile: non ci arriva, non ci arriverà mai.
    D’altra parte, se sono chi pensa che io sia (e non lo sono!), non farà fatica a reperire il mio indirizzo o numero di telefono e, visto che lui è coraggioso, un uomo vero (che piace alle donne… ma loro lo sanno?), sono sicuro che si farà sentire presto.

    Poi se possiamo tornare a parlare di musica (cosa che hanno fatto tutti tranne uno, questo Teo che, suppongo, sia Matteo Oliva… oh no! Mi sono tradito! Come faccio a sapere che è lui se non lo ha detto?), qui, o altrove, io ne sarei felice.

  30. Drumilo 13 ottobre 2009 at 12:51

    Grande Teo, davvero!!!
    Anch’io infatti ho una batteria ,ma non la suono, l’ho messa in salotto e la faccio vedere a tutti quelli che vengono a casa, ma NON LA SUONO. Infatti tutti mi chiedono “mi fai sentire come la suoni?” e io rispondo sempre che non la so suonare e che la tengo lì solo per bellezza. ah ah ah :-) grande Matteo…..ops scusa Teo…….davvero grande. Comunque sia, se hai una batteria , ti consiglio di iniziare a suonarla. Altrimenti è uno spreco! Poi fai comunque come credi.
    ah…..dimenticavo……allora quando vieni a SUONARE IL MIO CAMPANELLO????? aspetta ma il fatto che io abbai una porta lascia presagire che ci sia anche un campanello??? oppure………se c’è il campanello, chi mi dice che suoni???????? ah ah ah ah……grande ***TEO
    Dopo questa mi ritiro dai commenti e non mi vedrete più. Tempo perso……. Così faccio un favore a tutti voi! Grazie della pazienza ADMIN.
    DRUMILO! (e sì non ho le “succitate” per firmare col mio vero nome….!!!)
    P.S.: VIVA I NEW REDEMPTION!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  31. Carlo Pedrosi 13 ottobre 2009 at 14:50

    Incuriosito dal fatto che sia la recensione piú commentata di Rock Shock ho ascoltato qualcosa di codesto gruppo.
    Debbo dire che trovo alquanto ingrati i commenti di taluni essendo quello che è ascoltabile in rete tutt’altro che ignobile.
    Ritengo plausibile il fatto che si tratti di attacchi mirati ma siccome non mi riguardano mi limito ai commenti sull’ascoltato.
    Da quello che ho potuto udire mi permetto di far notare una registrazione molto poco professionale e incerta con volumi inesatti e parzialmente indisponenti, come ad esempio il basso poco incalzante le percussioni a mio parere incomplete. Ho però letto all’inizio della recensione che si tratta di una autoproduzione e quindi andrà valutata in quella direzione.
    A mio modesto parere è altresí vero che ho avuto modo di sentire autoproduzioni registrate meglio di codesto lavoro, e si potevà forse fare di piú.
    In base ai brani ascoltabili nei link proposti da uno dei componenti in un commento precedente, possò dare alcune opinioni personali su di essi:

    Il brano GO OUT OF MY WAY lo trovo penalizzato oltremodo dall’uso secondario dello strumento del basso e sperando che non sia voluto, lo ritengo comunque un buon brano con spunti interessanti ma il peggiore di quelli dal sottoscritto sentiti.
    Il brano MORNING STAR invece mi convince appieno e lo reputo all’altezza di moltri altri prodotti professionali, qui la registrazione approssimativa non impedisce al brano di esplodere fin dalle note iniziali. Complimenti. Anche la voce che alcuni hanno reputato orrenda, invece mi piace molto in questo frangente e la trovo consona all’uso in funzione del brano.
    I brani WRONG WAY & GEBRANDMARKT sono molto particolari ma soprattutto il secondo, pur non capendo nulla del testo che penso sia tedesco o olandese, mi ha intrigato per il sentimento e le emozioni che trasuda in un bell’assolo finale.
    Un vero gioellino invece il brano GIVE ME A SIGN (SLOW) che se venisse fatto da qualche band famosa probabilmente potrebbe avere le carte in regola per diventare un successo internazionale. Qui la voce del cantante trova una dimensione molto piacevole e il crescendo del brano è notevole. Peccato solo qualche imprecisione che mi è parsa di sentire nelle tastiere.
    Questi i miei modesti pareri.

  32. Mika 13 ottobre 2009 at 18:15

    Ringrazio Carlo per le critiche finalmente costruttive (al contrario di quelle volutamente insensate dei 3 Princeps Niger, coi quali sarebbe interessante discutere di persona, ma temo sfocierebbe in rissa….); Caro Carlo, in effetti hai ragione su alcune cose, soprattutto il basso è effettivamente venuto male, nel senso che non rende giustizia alle belle cose fatte dal nostro Saro perchè nel registrarlo abbiamo usato dei microfoni non adatti e purtroppo per mancanza di tempo e budget non abbiamo potuto risolvere al meglio la cosa. Gebrandmarkt è in tedesco :-) non olandese… è una ballata che si basa su un amore finito male.
    Grazie ancora dell’interesse dimostratoci e un ultimo saluto a Igor & Co. ai quali dedico una frase presa dal loro blog dove “stranamente” si trovano dei nomi tipo Jeremy o Danilo Drum (a proposito dal 2007 ad oggi che avete fatto?): l’essere umano è stupido per sua natura.

  33. Vittorio 14 ottobre 2009 at 09:34

    Continuano ad arrivarmi mail da questo sito, va bene, l’ho scelto io… pazienza.

    Addirittura si parla di discussioni che sfociano in rissa! E’ vostra abitudine far sfociare discussioni in rissa? Che razza di gente conoscete? Tutta gente violenta? Ma dai su!
    Mika, mi sembri tutto sommato una persona ragionevole, quindi, visto che è la seconda volta che parli di “incontri” fra te (voi) e i vostri “nemici”, perché non li contatti privatamente? Magari vai e-mail, così eviti la rissa… ;)

  34. Alex Rosselli 14 ottobre 2009 at 11:22

    Colgo l’occasione per salutare e ringraziare Carlo! :-)

    Penso che tu abbia valutato i pregi e difetti (limiti) del nostro sudato CD:

    entusiasmo, amore per la musica, affiatamento e amicizia all’interno della band, da un lato.

    Dall’altro 12 brani registrate da soli (si notano le nostre ingenuita`) e con la propria strumentazione, senza dimenticare che il tutto e´ stato fatto nel giro di due mesi e nel tempo “fuori lavoro”.
    L’unico extra e´ il mastering che e´ stato fatto presso uno studio, di cui non condivido a pieno le compressioni per l’eccessiva durezza dinamica, ma che in compenso rendono molto bene quando i brani vengono passati per radio.

    Buona giornata a tutti,
    Alex

  35. Paolo De Lorio 14 ottobre 2009 at 17:50

    Straincuriosito dal fatto che questo è il gruppo piu commentato del momento mi sono ascoltato qualcosina su internet e devo dire invece che sono proprio belle canzoni. Volevo chiedere a chi posso rivolgermi per avere una copia del disco, mi sono letteralmente innamorato di Morning Star e Give me sign…
    Saluti
    Paolo

  36. Mika (New RedeMption) 14 ottobre 2009 at 19:11

    http://www.yourindiecd.net/cd/New-Redemption/

    Qui puoi acquistare il cd; grazie del sostegno.

  37. Paolo De Lorio 14 ottobre 2009 at 20:55

    comprato…
    Appena arriva vi faccio sapere

  38. Arcibaldo 15 ottobre 2009 at 22:15

    Mamma che diatriba! pare proprio che questo “dischetto” sia conteso fra due bande rivali. Sono sicuro, però che non è così!
    Ci sono molti che apprezzano Cristina Aguilera e pensano che sia la cantante del momento. Rispetto per carità. Visto che questo spazio è dedicato ai New Redemtion, allora parliamone……..Come dire…….non so da dove iniziare……vediamo:
    1) registrazione pessima, benchè si tratti di una autoproduzione, si poteva fare mooooooolto di meglio.
    2) Ritmiche ripetitive e appartenenti a un trito e ritrito di pezzi già proposti da anni da milioni di altri “artisti”. (e non veniteci a raccontare che siete “Vintage” solo perchè fate qualcosa che hanno fatto già in molti!)
    3) Voce spesso monotona e priva di melodia, a volte si intravede però la passione del cantante e la voglia di farsi notare (e scusa ma da i vostri video che girano in rete dimostrano che è così anche troppo……un consiglio al cantante: muovi meno la faccia e il corpo mentre canti, altrimenti qualcuno potrebbe definirti Sabrina Salerno…..troppo esagerato)
    4) Assoli carini , si vede che il chitarrista sa suonare, ma credo si sia limitato.
    5) Mixaggio: da inesperti.
    Io non lo compro sicuramente e non lo consiglio.
    Dovete e potete migliorare…….ma dovete fare una cosa a mio avviso: Non offendetevi se qualcuno vi dice che avete fatto un disco che non piace!
    Cercate di vedere le cose da un punto di vista costruttivo e migliorate partendo da una base forte della durezza accumulatasi accettando e ascoltando le opinioni altrui.
    ah una cosa………..Teo o Matteo……….io mi firmo Arcibaldo e non è il mio nome, non offenderti, ma in rete la riservatezza è tutto. tu fai come meglio credi, ma spero di non sentiermi dire che non ho le palle per questo , perchè saresti scortese e maleducato verso una persona che neanche conosci.
    a presto

  39. Mika 16 ottobre 2009 at 07:52

    Vedi caro Arcibaldo aka Etci aka Geremy aka Igor, se almeno stessi attento a non ripetere “Sabrina Salerno” come esempio, uno potrebbe anche pensare che non si tratti della stessa persona che sta scrivendo.
    Quasi ci ero cascato stavolta… !!!
    Ma scusatemi, non avete altro da fare nella vita che perdere tempo a discreditarci, perchè non registrate un cd???? Cosí almeno potremmo imparare da voi “illuminati”
    Buona vita.

  40. Mika 16 ottobre 2009 at 10:37

    Vedi caro Arcibaldo aka Etci aka Geremy aka Igor, se almeno stessi attento a non ripetere il paragone con “Sabrina Salerno” come esempio, uno potrebbe anche pensare che non si tratti della stessa persona che sta scrivendo.
    Quasi ci ero cascato stavolta? !!!

    Tra l’altro commentare la registrazione di un album basandosi su un brano sentito in qualità mediocre da web o solo 30 secondi e non dopo aver sentito il prodotto finito (CD fatto dal MASTER GLASS) in qualità molto migliore è inutile e dannoso, ma siccome non ti comprerai il cd originale allora è inutile discuterne.

    Ma scusatemi, non avete altro da fare nella vita che perdere tempo a screditarci, perchè non registrate un cd???? Cosí almeno potremmo imparare da voi “illuminati”
    Buona vita.

  41. Vittorio 16 ottobre 2009 at 22:14

    Premesso che NON SO CHI SIA ARCIBALDO (meglio dirlo subito perché qua il sospetto regna sovrano..) vorrei spezzare un paio di lance in favore dei NR.

    Sul punto 1 e 5 avrei qualcosa da dire. Cioè, una autoproduzione, forse, può essere migliore di questa, ma non ci metterei la mano sul fuoco. Anzi, registrare probabilmente è la cosa più complicata e l’equilibrio fra suoni, le frequenze ecc ecc è roba per esperti e se non lo si è, diventa davvero difficile rendere al meglio.
    Il mixaggio idem. Anzi, se ci sono scuole per diventare tecnico del suono un motivo ci sarà! Ho sentito registrazioni artigianali fatte da gente esperta, ma non “studiata” che alla fine suonano sempre e comunque come da dilettante, figuriamoci le difficoltà che si possono incontrare registrando tutto da soli. Non credo nemmeno che debba essere argomento di discussione, proprio perché credo che gli stessi NR si propongano come band, come musicisti, e non come tecnici del suono.

    Adesso non mi date contro… non sono il male! :D

  42. Arcibaldo 17 ottobre 2009 at 20:04

    Gentilissimo Mika, il mio riferimento a “Sabrina Salerno” è proprio voluto dal fatto che all’inizio della vostra folle e inutile diatriba fra band, un certo Sig. Etcì ha scritto poco sopra testuali parole: “Non è neppure avere una mimica stile la Sabrina Salerno degli anni ‘80 nei video (eh sì, ho visto i video su youtube) che finisce per diventare molto trash.”
    Il mio riferimento era proprio alle parole del signore cha ha scritto quanto sopra.
    Spero di essere stato chiaro!
    Volevo solo consigliarti di non essere troppo esagerato nei vostri show per evitare di ricevere commenti come quello del Sig. Etcì che NON conosco.
    Non mi confondere con qualcuno che conosci o credi di conoscere , perché ti sbagli di grosso.
    Buona continuazione per i vostri futuri lavori!

  43. Paolo De Lorio 20 ottobre 2009 at 13:03

    Ciao a tutti… mi sembra doveroso fare un altro post visto che mi è arivato il disco e un minimo di recensione devo farla, visto che qui sono l’unico che ha comprato direttamente il disco.
    Dunque, primo impatto fenomenale, copertina ben fatta con ottimi materiali. Insomma, il disco si presenta benissimo.
    Le canzoni le avevo gia sentite online quindi sapevo gia come fossero, pero devo ammettere che da cd la qualità è molto migliore, un migliore impatto. Sara che lo ho ascoltato in macchina con il mio super impanto, pero devo dire che pompa bene:)
    A mio avviso Give me sign lenta è un gioiello non da poco conto, meriterebbe di piu quella canzone.
    Per quello che lo ho pagato , cioè quasi nulla, lo consiglierei anche a voi di prenderlo.
    Salutoni e rock a tutti;);)

  44. Mika 20 ottobre 2009 at 14:23

    Grazie Paolo per le belle parole. Fa piacere piacere a qualcuno. Ormai ne hanno dette e scritte di tutti i colori ma sentire opinioni favorevoli è piú gratificante :-) Sul fatto che ti piaccia Give Me A Sign (slow) posso solo dirti che è la canzone alla quale teniamo di piú in assoluto e la usiamo come chiusura dei nostri purtroppo pochi concerti, dove un giorno spero di conoscerti.
    Per chi volesse acquistare il cd ricordo il link: http://www.yourindiecd.net/cd/New-Redemption/ oppure per scaricarlo potete usare iTunes o cdbaby: http://www.cdbaby.com/cd/newredemption

    CIAO e W il Rock!

  45. Erus Mei 19 novembre 2009 at 02:20

    Per caso mi trovo a leggere qualcosa in questo sito.
    Saluto tutti perché ho suonato con loro e passato bei momenti.

    Concordo con tutti, ma bisognerebbe saper scrivere, commentare e reagire da uomini, senza né scendere a paragoni, né dire quali cd voi avete fatto.
    Una persona può non fregarsene niente di registrare e vendere un cd, se non ha alcun interesse. Che poi abbia capacità o meno, è un’altra cosa.

    Volevo dire a tutti che i New Redemption trasmettono una forza rara sul palco e la cosa più importante è che chi li ascolta si fa sempre trascinare nel loro mondo, vintage o no. Anzi, per quanto mi riguarda, non è neanche vintage, dato che i pezzi sono ben strutturati commercialmente.
    E’ vero, ci sono pochi suoni nuovi o assoli telecomandati, e forse è questo che dà alle canzoni un tocco vintage. Ciò però non toglie il fatto che siano belle canzoni, soprattutto inedite, e registrate in Italia.
    Certo, sulla qualità non faccio commenti, ma è stato fatto del loro meglio, considerando il tempo a disposizione (il budget no, perché si può registrare anche senza spendere quasi un soldo, al giorno d’oggi).

    Rivolto a tutti:
    Postate i Vostri link di Vostre canzoni. Io sarò il primo a dirVi obiettivamente quello che penso.
    In questo album ci sono più di 10 inediti. E’ una cosa bella al giorno d’oggi.

    Ciao a tutti.

    > Erus Mei

Leave A Response